La replica a Brunetta

Borghi: "I problemi dell'Italia? Crescita, risparmio tradito e disoccupazione"

Il responsabile economico della Lega risponde al collega forzista: "In realtà speravo fosse ormai chiaro che quello del debito pubblico è un falso problema"

Redazione
Borghi: "I problemi dell'Italia? Crescita, risparmio tradito e disoccupazione"

Brunetta e Borghi Aquilini con Salvini. Composizione da foto ANSA

"È con un certo stupore che ho letto una dichiarazione dell'On. Brunetta in cui si afferma che il problema dell'Italia è il debito pubblico che andrebbe abbattuto con privatizzazioni, tagli e cessioni" ha dichiarato lunedì Claudio Borghi Aquilini, responsabile economico della Lega. "In realtà speravo fosse ormai chiaro che quello del debito pubblico è un falso problema e chiederne 'l'abbattimento' per lo 0,3% del Pil come scritto da Brunetta non cambierebbe assolutamente nulla, così come il piano di cessioni di asset statali avviato dal centrosinistra e purtroppo proseguito dai passati governi di centrodestra non ha impedito al governo guidato da Silvio Berlusconi di essere spodestato con l'arma dello spread".

"Oggi - ha spiegato Borghi - il debito è molto più alto di allora ma lo spread è minimo. Basterebbe ciò per capire che il debito non è il problema. Lo si volesse 'abbattere' cospicuamente basterebbe pretendere che la Bce cancelli i titoli di stato che ha ricomprato nelle operazioni di quantitative easing. Con un semplice gesto e senza danni per nessuno si ridurrebbe il debito dell'eurozona di circa 2.200 miliardi con una quota parte italiana di circa 250 miliardi. Perché in presenza di opzioni indolori e immediate si deve tornare alle vecchie ricette peraltro sostenute da Monti, Letta & c.?".

"Il buco delle privatizzazioni recentemente quantificato in termini di mancati dividendi e rivalutazioni - ha puntualizzato l'economista della Lega - è stato di 40 miliardi. Vendere beni redditizi danneggia, vendere beni inutili è impossibile. Il centrodestra dovrà concentrarsi sull' unico modo 'sano' esistente per ridurre il debito che è la crescita. Invito quindi l'On. Brunetta" - ha concluso Borghi Aquilini - "a confrontarsi con noi su come mettere in atto politiche espansive che possano riportare in Italia crescita, occupazione, natalità e tutela del risparmio e su come relazionarci con l'unione europea se, nonostante le buone intenzioni, dovessero tentare di imporci politiche distruttive alla Monti. La Lega ha idee chiarissime in merito e sarebbe utile aprire un confronto anche su questi temi".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

La Boldrini ci taglia Internet
ma la rete non era sinonimo di libertà?

La Boldrini ci taglia Internet


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU