lo hanno trovato impiccato

Si suicida in cella il siriano che programmava attentati in Germania

Jaber Albakr nascondeva nel suo appartamento di Chemnitz esplosivo ad alto potenziale simile a quello usato negli attentati di Parigi e Bruxelles. Era stato arrestato a Lipsia e incarcerato

Alfredo Lissoni
Si suicida in cella il siriano che programmava attentati in Germania

Jaber Albakr, il sospetto terrorista siriano dell'Isis arrestato lunedì scorso in Germania, è stato trovato morto impiccato nella sua cella nel carcere di Lipsia. Il ministero della Giustizia conferma il suicidio. L'informazione della morte di Albakr viene riportata anche dal sito del settimanale Der Spiegel, precisando che il siriano era entrato in sciopero della fame. Il giovane era "tenuto sotto costante osservazione a causa di acuto rischio di suicidio".

Negli interrogatori Jaber Albakr aveva accusato di "connivenza" alcuni siriani che lo avevano immobilizzato e consegnato alla polizia, scrive la Dpa citando proprie fonti. L'agenzia aggiunge che "resta per il momento non chiaro in che misura tali affermazioni siano state valutate come attendibili" oppure scartate come un tentativo di "autodifesa". La Procura federale non le ha volute confermare, né è nota la posizione degli altri, ossia se siano solo testimoni o sospettati.


La polizia regionale ha riferito che a bloccare Albakr in un appartamento della parte nord di Lipsia e a consegnarlo alla polizia sono stati tre altri siriani. Il quotidiano Bild precisa che Albakr li aveva contattati domenica verso mezzogiorno alla stazione di Lipsia e si era fatto ospitare nel loro appartamento. "Solo la sera" si sono accorti che era ricercato, quando la polizia ha diffuso un appello anche in arabo: uno è andato in commissariato ad informare la polizia mentre un altro ha legato il terrorista "al divano con una corda".


Per telefono poi ha messo in guardia la polizia che Albakr presto si sarebbe liberato e tramite Whatsapp ha anche mandato una foto. Allora, racconta ancora Bild, gli agenti hanno fatto scattare il blitz: quando sono entrati nell'appartamento, "il siriano stava addosso a Albakr con le ginocchia per trattenerlo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Gigantesca tegola su frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit
sondaggio shock: il 67% vuole lasciare la Ue

Gigantesca tegola su Frau Merkel: i tedeschi vogliono la Dexit

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU