Nel quartiere di Orient Heights

Notte di paura a Boston: colpi di fucile per la strada, un morto e due agenti feriti

Secondo le prime ricostruzioni si dovrebbe trattare di "un incidente domestico finito male". Uno dei poliziotti sarebbe grave, l'altro non rischierebbe la vita

Redazione
Notte di paura a Boston: colpi di fucile in strada, un morto e due agenti feriti

Il luogo della sparatoria. Da bostonglobe.com

Pare non esserci pace per la cittadina americana di Boston, già duramente provata dalla strage alla maratona e dall'attentato al campus universitario. Nella notte tra mercoledì 12 e giovedì 13 ottobre, due agenti della polizia sono rimasti feriti e una persona è stata uccisa durante una sparatoria. Sembra che gli agenti siano stati chiamati sul posto dove una persona era stata vista aggirarsi per strada con un fucile. Al loro arrivo, l'uomo avrebbe cominciato a sparare contro di loro.

Un altro aggressore si sarebbe barricato in casa, nel quartiere di Orient Heights, a Gladstone street. Un poliziotto è stato colpito all'inguine, l'altro a una gamba. La zona è rimasta transennata fin dopo mezzanotte. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di "un incidente domestico finito male", come dichiarato dal commissario William Evans. Sempre secondo Evans, uno dei poliziotti è molto grave, l'altro non rischierebbe la vita. "La situazione a East Boston è ora sotto controllo", ha poi scritto su Twitter.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU