Sbarchi fuori controllo

Clandestini dalla Tunisia, allarme per l'arrivo di terroristi e delinquenti

Il sindaco di Pozzallo va da Minniti a manifestare la preoccupazione della popolazione. Il Paese islamico è uno dei maggiori esportatori di fondamentalisti violenti, per non parlare dei criminali scarcerati. Il ministro ammette: "Situazione difficile da monitorare"

Redazione
Clandestini dalla Tunisia, allarme per l'arrivo di terroristi e delinquenti

Foto ANSA

“Gli sbarchi dalla Tunisia sono triplicati”, ha ammesso l’altro giorno il ministro dell’Interno Interni Marco Minniti alla commissione parlamentare Schengen, minimizzando però il problema perché numericamente non paragonabile ai flussi in arrivo dalla Libia. Il punto è che in Tunisia non esiste alcuna guerra civile che possa giustificare le partenze. Non solo. Il Paese islamico è uno dei maggiori esportatori di terroristi e fondamentalisti. Alcuni dei quali potrebbero giungere sulle nostre coste e infiltrarsi in Italia attraverso i cosiddetti “sbarchi fantasma”: i barconi arrivano di notte approdando su spiagge poco controllate, in modo da consentire ai clandestini di far perdere le proprie tracce senza essere identificati. La beffa è che spesso questi viaggi "fantasma" vengono filmati dagli stessi immigrati e postati sul web.

Roberto Ammatura, sindaco di Pozzallo, località turistica del Ragusano, ha scritto a Minniti per manifestare forti preoccupazioni: il rischio è che tra i clandestini si annidino fondamentalisti pronti ad ammazzare innocenti per nostre strade oppure delinquenti usciti dalle carceri tunisine. Il primo cittadino è stato ricevuto a Roma dal ministro, il quale ha assicurato l’invio di rinforzi per intensificare i controlli. Ma certo non basta. “Minniti si è dimostrato molto preoccupato per questi arrivi difficili da monitorare”, spiega Ammatura a Libero. Del resto la comunità non nasconde timori riguardo l’ordine pubblico. I tunisini “fantasmi” si aggirano per le campagne e i paesi circostanti mostrandosi aggressivi e minacciosi. Anche a Pozzallo, a causa dell'immigrazione incontrollata, è in pericolo la tenuta sociale ed economica. Un ristoratore del centro: “Non datemi del razzista ma qui non li vogliamo, rovinano il turismo”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Lecco, gang magrebina assalta i treni
siamo tornati al far west

Lecco, gang magrebina assalta i treni

L'Europa odierna è sulla via del tramonto: come la vecchia Unione Sovietica
il piano segreto di Merkel, Macron e Juncker

Klaus: "L'immigrazione? Voluta ad arte per annientarci"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU