Aumentati esponenzialmente i flussi di minori. L'Ong Aquarius ne porta 241 in una volta

Le sirene dello Ius Soli, fanno partire la nuova invasione dei giovani africani

I satelliti e le Tv italiane guidate dal Pd fanno da sirena. Genitori senza scupoli mettono sui barconi i bimbi e migliaia di giovanotti si mettono i coda per essere sollazzati in Italia

Alessandro Morelli
Le sirene dello Ius Soli, fanno partire la nuova invasione dei giovani africani

La sirena dello Ius Soli risuona fortissima in Africa e le conseguenze si vedono rapidamente con la nuova fase di sbarchi: tra i soliti marcantoni sui barconi sono spuntate centinaia di bambini. In un solo giro 241, per l'esattezza.

E' così che dopo un periodo dietro la lavagna torna protagonista la Ong Sos Méditerranée che con la sua Aquarius è arrivata nel porto di Palermo con a bordo 606 migranti salvati in sette operazioni di soccorso in meno di 36 ore.

La novità rispetto all'invasione cui siamo abituati è che in questa occasione sono sbarcati centinaia di minori, 178 dei quali non accompagnati, undici donne incinte, di cui due al nono mese di gravidanza; e c'è anche un neonato di appena una settimana.

La campagna pro-Ius Soli strombazzata a destra e a manca sulle Tv nazionali inizia a dare i suoi risultati con immigrati che seguono le novità via satellite nei loro Paesi e scelgono di imbarcare sulle bagnarole i loro figli minori e giovinastri che sono pronti a raccontare di essere minorenni per accedere alla vita di sollazzo dei richiedenti asilo.

Immigrati attirati da una martellante campagna sulla cittadinanza che se non riesce a convincere gli italiani, fa sperare agli stranieri di poter prima o poi accedere al passaporto italiano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Cinquanta sfumature di Boldrini
Prima le donne, o i clandestini?

Cinquanta sfumature di Boldrini

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Lecco, gang magrebina assalta i treni
siamo tornati al far west

Lecco, gang magrebina assalta i treni


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU