elezioni locali: la grande ammucchiata

Ungheria, gli avversari di Orban lo sfidano a Budapest

Con una scelta strategica che non ha precedenti al mondo, i partiti di opposizione di tutto lo spettro politico hanno unito le forze

Redazione
Ungheria, gli  avversari di Orban lo sfidano a Budapest

Elezioni amministrative in Ungheria dove gli avversari di Viktor Orban puntano a conquistare la capitale contro il premier populista. Con una scelta strategica che non ha precedenti al mondo, i partiti di opposizione di tutto lo spettro politico hanno unito le forze, il che almeno sulla carta potrebbe consentire loro di sfilare a Fidesz, il partito di Orban, una vittoria schiacciante.

Una vittoria a Budapest avrebbe un alto valore simbolico per gli avversari di Orban, che nelle legislative della primavera 2018 ha ottenuto il suo terzo mandato consecutivo. Conquistare il sindaco della capitale rappresenterebbe il primo significativo successo dell'opposizione ungherese in un decennio. Per sfidare il candidato del governo, il sindaco uscente Istvan Tarlos, 71 anni, come Orban al potere dal 2010, si è formata un'alleanza attorno all'ecologista di sinistra, Gergely Karacsony, 44 anni.

I sondaggi prevedono un risultato serrato con un leggero vantaggio per gli uscenti. La candidatura di Karacsony, sindaco di un distretto di Budapest, è supportata da numerosi partiti di sinistra, liberali e centristi. L'estrema destra Jobbik, che ora si presenta come un partito conservatore anti-Orban, non ha presentato un candidato, sostenendo implicitamente questa coalizione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La libertà è finita, arriva il reato di opinione
Il Parlamento discute la legge sulla c.d. omofobia

La libertà è finita, arriva il reato di opinione

Centrodestra in piazza, la Digos "visiona i video"
meloni: "il regime pensa di intimorirci"

Centrodestra in piazza, la Digos "visiona i video"

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Non solo Floyd: Atlanta, due agenti licenziati per abuso di forza
negli usa "sbirro bastardo" non è una novità

Non solo Floyd: Atlanta, due agenti licenziati per abuso di forza

Minneapolis, già 1.400 arresti. Scontri alla Casa Bianca
spunta la tesi degli infiltrati di destra e di sinistra

Minneapolis, già 1.400 arresti. Scontri alla Casa Bianca


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU