sangue a salez

Aggressione sul treno svizzero, ancora ignoto il movente

Due passeggeri, una donna e un uomo, sono in pericolo di vita. La donna riporta gravi ustioni e ferite da arma da taglio

Redazione
Aggressione sul treno svizzero, ancora ignoto il movente

Restano ancora molti aspetti oscuri in merito a quanto avvenuto ieri su un treno in Svizzera. La polizia, che sta ricostruendo i fatti e cercando di capire il movente, ha effettuato una perquisizione nella casa del 27enne svizzero che nel primo pomeriggio di ieri, armato di un coltello, ha gettato del liquido incendiario addosso a una donna all'interno di un vagone che poi ha preso fuoco mentre era in viaggio nel cantone di San Gallo, nel nord-est della Svizzera.

Sette persone sono rimaste ferite, fra queste anche l'aggressore. Due passeggeri, una donna e un uomo, sono in pericolo di vita. La donna riporta gravi ustioni e ferite da arma da taglio. Le altre quattro vittime, fra le quali un bambino di sei anni, riportano ferite meno gravi, ma sono ancora tutte ricoverate, scrive il quotidiano locale, Sankt Gallen Tagblatt che precisa che una delle vittime non era un passeggero ma un passante che è salito sul treno per aiutare i passeggeri a scendere e che avrebbe salvato la vita proprio all'aggressore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU