spezzare le catene si può

Manuale di resistenza al Potere. Arriva il libro di Michele Putrino

Come ripristinare quell’armonia tra l’uomo e la Natura che si è spezzata. Solo quest’armonia può offrire la felicità e la serenità interiori

Enrica Perucchietti
Manuale di resistenza al Potere. Arriva il libro di Michele Putrino

"Molti di noi vivono con la costante e strana sensazione di trovarsi in una gabbia, di non essere liberi.
In qualche modo percepiamo di non essere noi a decidere che cosa mangiare, come vestirci, che cosa desiderare, cosa amare. Eppure ci viene detto che viviamo nell'epoca più libera di sempre, che nessuno è mai vissuto con così tanta libertà come noi oggi".

Fin dalle prime pagine di Manuale di resistenza al Potere (Uno Editori), Michele Putrino ci accompagna nel cuore del malessere del millennio, mostrando come sempre più persone si sentano soffocare e desiderino infrangere le sbarre di quella gabbia che ci stritola in modo invisibile ma altrettanto inesorabile. Siamo sempre più consapevoli di essere immersi nella manipolazione e nel controllo sociale: molti ricercatori lo denunciano da anni ma pochi hanno proposto un’alternativa valida ed efficace per emanciparci dal Sistema. Per essere liberi di pensare e di scegliere dobbiamo infatti riappropriarci della nostra coscienza, spezzando le catene della manipolazione e del controllo sociali. Dobbiamo tornare cioè a essere padroni di noi stessi.

Partendo da questa premessa, Manuale di resistenza al Potere svela le dinamiche occulte del Sistema e offre al contempo delle regole pratiche per difendersi da esse. Si tratta di un libro da leggere, rileggere e meditare con calma, in modo che sedimentino le riflessioni dell’autore e germoglino i semi del pensiero stoico.

Riprendendo infatti gli antichi insegnamenti dello Stoicismo, nella seconda parte dell’opera l’autore insegna come liberarsi dalla paura e dall’angoscia che ci attanagliano e ci rendono schiavi del Sistema e spiega in modo semplice ed efficace come ritrovare la forza interiore per essere finalmente padroni di se stessi. A differenza di quegli autori che si limitano a documentare e denunciare le trame del Potere, Putrino offre dei preziosi consigli per difendere la propria mente, e dunque la propria vita, dai persuasori occulti. Ciò che scrive lo conosce di persona perché ha lavorato e conosciuto di persona chi lavora dietro le quinte. Chi scrive, quindi, conosce la materia di cui parla molto bene e i suoi consigli non possono che essere preziosi.

L’autore ha infatti lavorato per anni, ad alti livelli, nel settore della leadership, maturando nel tempo una vera e propria avversione per il Potere e le dinamiche occulte. Ha subito una specie di “conversione”: ha guardato nel profondo delle tenebre e in modo coraggioso, oserei dire temerario, ha deciso di risalire e modificare completamente la sua vita. Siamo sinceri, quanti di noi, avrebbero fatto lo stesso?
Come mostra nel suo libro, infatti, il Potere seduce, affascina, ma al contempo trascina a fondo, ingabbiando sempre di più chi ne è abbagliato in un sentiero che sembra senza ritorno. Sembra: perché il Sistema ci vuole far credere che non ci sia via di fuga. Invece, la storia di Michele Putrino e l’eredità del pensiero stoico vi dimostrano il contrario.

Nella prima parte dell’opera, Putrino mostra come avvengono la manipolazione e il controllo sociale, quali sono le tecniche per “piegare” le menti a un volere invisibile, perché siamo ossessionati da meccanismi ormai compulsivi, dalla produzione al consumismo, arrivando, per gradi, alla seconda parte “costruttiva” in cui si rivela, come anticipato, l’anima da manuale di questo testo. Sono scenari tanto inquietanti quanto veri che portano solo ulteriore sofferenza all’umanità.

Per questo, come anticipato, l’autore nella seconda parte di quest’opera offre una Via di fuga dal Sistema: una Via per sottrarsi a questa forma di depressione, paura e insofferenza esistenziale in cui è intrappolato l’individuo moderno. Ci sentiamo, infatti, terrorizzati da paure che ci sono state inculcate da piccoli: "Il Sistema ci costringe a vivere in un costante stato di angoscia e di ansia al fine di continuare a far girare la ruota in cui siamo rinchiusi", spiega Putrino. Dobbiamo vivere angosciati, in un perenne stato di ansia e paura, per continuare a essere rotelle di questo diabolico Sistema.

L’autore, come anticipato, non si limita a denunciare le trame occulte del Potere, ma insegna una Via per uscire dal Sistema. Lo scopo dell’opera, infatti, è trasmettere al lettore le regole pratiche per difendersi dalla manipolazione e al contempo raggiungere la libertà e la serenità. Si tratta di percorso che non è certo facile né istantaneo ma rappresenta l’unico modo, o una delle pochissime alternative, per sottrarsi ai meccanismi sempre più distruttivi del Sistema.

L’autore svela così un modo per rimanere nel mondo senza piegarsi. Non si tratta quindi di intraprendere una fuga ascetica sulla falsariga della Via orientale, ma di fare propri quei princìpi che la nostra cultura classica ci ha tramandato attraverso lo Stoicismo. Il libro mostra com'è possibile liberarsi dalla paura e ritrovare la forza per essere finalmente se stessi. Lo scopo della Stoa, infatti, era quello di guidare l’essere umano a trovare quegli strumenti che gli consentano di svolgere quel compito che gli è stato assegnato dal Cosmo o dal Destino. Si tratta di ripristinare quell’armonia tra l’uomo e la Natura che si è spezzata. Solo quest’armonia può offrire la felicità e la serenità interiori. Per poter recuperare questa armonia, dobbiamo tenere lontano da noi i turbamenti emotivi che il Sistema invece ci instilla come un farmaco per tenerci assoggettati al suo volere.
Leggere queste pagine è un inizio per tornare a vigilare su di noi, sul nostro presente e soprattutto sul nostro futuro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe
quando ha visto una donna ha iniziato a toccarsi

Benevento, "risorsa" segaiola gira nuda tirandosi le pippe

I leghisti veneti: "Una Pontida da record"
"basta con gli inciuci di palazzo"

I leghisti veneti: "Una Pontida da record"

Rosiconi dem: il partito si spacca e temono Salvini
serracchiani: "si parla di dividere"

Rosiconi dem: il partito si spacca e temono Salvini

Quale “dignità” della morte e del morire?
Eutanasia e suicidio assistito: convegno a Roma

Quale “dignità” della morte e del morire?

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU