Il nuovo video-spettacolo “Radici” di Egidio Termine

Viaggio in Sicilia e Innocenze smarrite

Il "video-spettacolo in due tempi" del regista, attore e sceneggiatore siciliano Egidio Termine domani sera a Palermo all'interno dei Cantieri Culturali della Zisa. Riassume i quattro “senza” di cui ha parlato Papa Francesco all'ultima Giornata Mondiale della Gioventù che uccidono la vita di singoli e società: “senza lavoro, senza istruzione, senza comunità, senza famiglia. Ovvero una vita senza radici” (Campo San Juan Pablo II – Metro Park, Panama 26 gennaio 2019)

Giuseppe Brienza
Viaggio in Sicilia e Innocenze smarrite

Le radici servono "per restare". E così tramandare la tradizione...

Il Presidente dell’Associazione Star-Scuola di cinema Egidio Termine, che è regista, attore e sceneggiatore con 32 anni di esperienza professionale e 12 film alle spalle, propone al pubblico un nuovo prodotto culturale, dal titolo “Radici”, che ha per oggetto un’interessante analisi del cambiamento della cultura con particolare riferimento ai rapporti intergenerazionali.

Si tratta di un "video-spettacolo in due tempi", che sarà proiettato domani sera a Palermo, all'interno dei Cantieri Culturali della Zisa (via Paolo Gili 4, ore 18). L’opera si articola in due momenti diversi ma fortemente complementari:

La Prima Parte, dal titolo “Viaggio in Sicilia”, è uno spettacolo di prosa e canto nel quale si parte dalle affermazioni di grandi poeti che hanno esaltato la Sicilia quali Johann Wolfgang von Goethe (1749-1832), Guy de Maupassant, Leonardo da Vinci, Giovanni Pascoli, Lucrezio, Gesualdo Bufalino, per poi trattare quanto segue: a) La Lupa di Verga (film di Egidio Termine con gli allievi della scuola STAR di Cinema); b) Quando le pleiadi tramontano (documentario sul massacro delle tonnare - Festival di Venezia 1951; c) Questione di Sguardi (film di Egidio Termine dal “Don Giovanni in Sicilia”, opera del 1941 di Vitaliano Brancati); d) Dal Gattopardo di Tomasi di Lampedusa: il dialogo tra il Principe e il nipote Tancredi.

 La Seconda Parte, “Innocenze smarrite”, è un docu-film sull’analisi del cambiamento culturale dei rapporti generazionali, che ha al suo interno una serie di interviste a protagonisti ed esperti significativi. Si va dalla senatrice Paola Binetti, medico specializzato in neuropsichiatria infantile e docente di Storia della Medicina, Bioetica e Medical Humanities alla scrittrice Mariolina Ceriotti Migliarese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta, dai due docenti dell'Università degli Studi di Palermo (UNIPA) Antonio Bellingreri e Luciano Sesta, titolari rispettivamente delle cattedre di Pedagogia Generale e Antropologia Filosofica al prof. Giuseppe Savagnone, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della cultura di Palermo e docente di Dottrina sociale della Chiesa alla Lumsa di Palermo, per concludere con il presidente e il direttore sanitario dell’Accademia Baglio Sant’Agostino Gigi Scalzo e Saverio Ciriminna

Per vedere un promo esplicativo di 7 minuti del video-spettacolo “Radici” si può cliccare qui.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

15 cellulari in pallone lanciato oltre muro carcere Avellino
certo che in campania hanno una fantasia...

15 cellulari in pallone lanciato oltre muro carcere Avellino

aaa
il nuovo libro del geografo pompeo casati

Montagne visibili da Monza


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU