Vergogne grilline

Scuole fredde: dopo la gran figuraccia, la Raggi si becca pure una bella denuncia

L'inagibilità degli istituti per via delle aule ghiacciate ha costretto i genitori a prendere ferie, permessi o pagare baby sitter. Ora il Codacons chiede i danni

Redazione
Scuole fredde: dopo la figuraccia la Raggi si becca pure una denuncia

Foto ANSA

L’operazione "scuole calde", annunciata con squilli di trombe e grande enfasi da Virginia Raggi, si è rivelata l’ennesimo fallimento della sua giunta, e rischia di diventare, per il sindaco di Roma, anche un guaio giudiziario.

Il Codacons, infatti, ha annunciato che presenterà un esposto in Procura, con l’ipotesi di interruzione di pubblico servizio: "L’impossibilità di frequentare gli istituti scolastici a causa delle temperature proibitive delle aule configura l’interruzione di un servizio pubblico quale è l’istruzione, - ha commentato Carlo Rienzi, presidente dell’associazione di consumatori - e vogliamo sapere chi siano i responsabili di tale grave situazione e cosa abbia fatto il Comune di Roma per prevenire un disservizio così grave ai cittadini".

L'amministrazione Raggi, nonostante i proclami, non è riuscita a garantire le condizioni per un ritorno in aula dignitoso, con conseguente disagio organizzativo ed economico per le famiglie. Inefficienza, questa, da attribuire solamente alla macchina amministrativa, ed è per questo che, il Codacons, oltre a presentare denuncia, chiederà anche un risarcimento danni.

Infatti, molti genitori, non potendo lasciare i figli piccoli in asili e scuole gelide, sono stati costretti a riportare i bimbi a casa, ricorrendo a ferie e permessi sul lavoro o costretti a pagare baby sitter. "Un costo enorme per le famiglie che ora – conclude Rienzi – il Comune di Roma dovrà risarcire, se non vuole ritrovarsi sommerso da azioni legali da parte dei genitori".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU