intervista al candidato governatore lombardo

Fontana: "Le mie priorità? Autonomia, sanità, sicurezza e istruzione"

Immigrazione? "Prima vengono gli italiani". "La Fornero va cancellata e la Regione deve reinserire i disoccupati nel mondo del lavoro"

Stefania Genovese
Fontana

Attilio Fontana incontra la gente a Saronno (VA)

Avvocato Fontana, quali saranno le sue priorità come governatore della Lombardia?

Intendo in primis continuare il buon lavoro svolto dalla precedente Amministrazione regionale; ma soprattutto ciò che mi sta maggiormente a cuore è combattere per l'autonomia lombarda perché solo in questo modo riusciremo veramente a gestire da soli e con consapevolezza le problematiche della nostra Regione, ed intervenire per offrire migliorie nell'ambito della sanità, della sicurezza, dell'istruzione ecc...

Con chi confida di potersi rapportare?

Spero con un governo del Centrodestra altrimenti ci sarà da battagliare; in ogni caso dobbiamo essere determinati a portare a casa l'autonomia.

In molte città lombarde le attività commerciali languono; anche a Saronno molti negozi e imprenditori chiudono. Ciò comporta la perdita di posti di lavoro. Come pensa di agire?

Occorre detassare ed offrire sgravi fiscali che possano riossigenare nuovamente le attività che in questi anni sono state gravemente penalizzate da una fiscalizzazione eccessiva e da una burocratizzazione governativa che le ha portate al collasso.

E per la sicurezza?

In questo caso occorre una maggiore sorveglianza magari instaurando più telecamere in luoghi pubblici della città per garantire al cittadino nuovamente la libertà di vivere senza paura la propria città; tendo a sottolineare che anche il Governo deve adoperarsi in questo senso e che molto importante è il ruolo dei sindaci che, rapportandosi alla Regione, sono maggiormente a conoscenza delle realtà locali e delle principali emergenze dei loro comuni.L'ho vissuto personalmente durante il mio decennio di sindaco a Varese.

La Regione è venuta incontro a persone in difficoltà come disabili e pensionati indigenti; molto spesso però si omettono le persone che alla soglia di cinquant'anni si trovano senza lavoro...

Queste situazioni, purtroppo frequenti, comportano che sia più che necessario che venga stilato un programma specifico atto al reinserimento nel mondo del lavoro...Non per niente si deve come priorità assoluta cancellare la legge Fornero; proposta che Matteo Salvini caldeggia fortemente.

In queste ore la compagine di Centrodestra ha dato l'assenso alla cancellazione della Legge Fornero sostenendo Salvini...

Infatti. Meno male.

In una recente intervista il suo antagonista Gori ha ribadito che la Regione non ha fatto nulla per integrare gli immigrati

Non è questione di integrazione: qui occorre gestire delle emergenze e risolvere delle situazioni che vedono città e paesi riempirsi di queste persone. Anche in questo caso sono importanti le decisioni e le proposte che i singoli sindaci vogliono e possono decidere di attuare per le loro realtà locali, che vivono sulla propria pelle.

Ma Gori chiede di dare agli immigrati quei lavori che gli italiani non vogliono fare...

So di persone cinquantenni che, pur di lavorare, accettano di essere sottopagate o in nero, rinnegando la propria professionalità e l'esperienza lavorativa maturata antecedentemente. Questo dato di fatto smonta i convincimenti della Sinistra; quindi è più che mai d'uopo pensare alla più che necessaria reintroduzione lavorativa degli italiani perché recuperino il diritto ad una vita decorosa e possano tornare a costruire il proprio futuro.


Come intende procedere per il tema dei fondi stanziati all'immigrazione?
Dipende molto dalle decisioni che il Governo vorrà attuare; purtroppo in questi anni non si è avuta una gestione lungimirante del problema. Si potrebbe risparmiare una buona parte di questi fondi per reinvestirli in aiuti per gli italiani fiaccati dalla crisi e che si trovano nella indigenza più assoluta. Qui non si tratta di compiere disparità ma di seguire priorità: al momento attuale occorre per prima cosa sostenere economicamente la nostra gente che soffre e successivamente cercare di aiutare anche immigrati.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ci siamo giocati il Padre Nostro! La Chiesa lo cambia
Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse
Tensione al sit-in, giovane colpito

Salvini a Napoli, si scatenano le zecche rosse

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Il Decreto Salvini spiegato in un minuto
al lavoro per la sicurezza degli italiani

Il Decreto Salvini spiegato in un minuto

Il Ministro Salvini con la ruspa su Roma
MENO MIGRANTI NELLA CAPITALE

Il Ministro Salvini con la ruspa su Roma

Centinaio: "La Pac così com'è non ci piace"
"Se non cambierà perderemo 4 miliardi"

Centinaio: "La Pac così com'è non ci piace"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU