inquinamento ambientale

Prato, blitz negli "orti cinesi". Denuncia per una discarica a cielo aperto

Nei terreni erano dispersi frigoriferi, batterie per auto al piombo, sacchi di nylon, teli di nylon, residui vegetali, letti in legno e metallo

Redazione
Prato, blitz negli "orti cinesi".  Denuncia per una discarica a cielo aperto

Foto ANSA

Una denuncia e una multa al termine di un blitz interforze in un'azienda agricola gestita da un cittadino cinese a Iolo di Prato. Gli agenti, sotto il coordinamento dei carabinieri forestali di Prato, hanno controllato la ditta operante nella produzione di ortaggi in serre e campi coltivati al confine tra i comuni di Prato e Carmignano.

Le verifiche hanno riguardato la gestione dei rifiuti presenti nell'azienda, l'eventuale presenza di stranieri irregolari e di lavoratori irregolari nonché il rispetto della normativa in materia di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro e di quella sul regolare attingimento delle acque pubbliche.


Numerose le irregolarità riscontrate in materia di gestione dei rifiuti, di prevenzione, igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro ed anche in materia idraulica. I carabinieri forestali hanno denunciato il titolare dell'azienda agricola per violazioni in materia ambientale consistenti nell'abbandono e nel deposito incontrollato sul suolo di rifiuti speciali pericolosi e di rifiuti speciali e urbani non pericolosi di 
varia natura. Nei terreni erano dispersi frigoriferi, batterie per auto al piombo, sacchi di nylon, plateau per piantine in plastica, cassette di legno e di plastica, teli di nylon, residui vegetali, letti in legno e metallo, rete metalliche, lamiere, sedie, ventilatori, travetti in legno, secchi e bidoni in plastica, ruote per carriole nonché rifiuti vari quali lattine vuote, bottiglie in plastica e vaschette per cibo usate.

Sono stati rinvenuti numerosi sacchetti vuoti di sementi importate dalla Repubblica Popolare Cinese recanti scritte solo in lingua cinese, in violazione della normativa in materia di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità Europea di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali consistenti nell'introduzione sul territorio italiano di sementi, ossia prodotti vegetali, soggetti a controllo fitosanitario in assenza della prescritta autorizzazione. Per questo motivo al titolare dell'azienda è stata comminata anche una sanzione amministrativa di natura pecuniaria di 2.000 euro.


Gli operatori del servizio prevenzione igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro dell'Asl Toscana centro hanno emanato prescrizioni urgenti intimando lo smantellamento dei locali dormitorio, della cucina e del bagno. I tecnici del Genio Civile, invece, constatata la regolare esecuzione della derivazione idrica presente in azienda, hanno richiesto l'autorizzazione all'effettiva messa in funzione.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante
Sequesta bus carico di bambini, il video allucinante


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU