5.300 start up da valorizzare

Gay, il rampollo di buona famiglia le spara a raffica. Tanto cade sempre in piedi

Il presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria aveva detto a Trento che "in Italia abbiamo un patrimonio che merita di essere valorizzato quale volano della crescita economica e dell'innovazione". La nostra contro-analisi, senza peli sulla lingua...

Urbano Secondo
Gay, il rampollo di buona famiglia le spara a raffica. Tanto cade sempre in piedi

Foto ANSA

Le mitiche Iene l'avrebbero canzonato: "Questa è una bella cazzata, una vera cazzata, una grande cazzata". Il giovane rampollo di buona famiglia, invece, nell'era renziana di chi la spara sempre più grossa, guadagna l'attenzione dei media più importanti con le sue dichiarazioni sulle 5.300 start up italiane da valorizzare: http://www.ilpopulista.it/news/6-Giugno-2016/1657/Gay---5-300-start.html. Facciamo un paio di osservazioni, sostenute da dati ufficiali degli Osservatori delle Camere di Commercio, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero del Lavoro, Aiso (Associazione italiana società outplacement).


Primo, il signor Gay non prende in considerazione che la maggioranza delle imprese a cui lui fa riferimento, purtroppo, sono  aziende create negli ultimi anni da personale licenziato da grandi gruppi industriali, soprattutto multinazionali tecnologiche che, sempre più, disinvestono dall'Italia. Queste ultime hanno anche usufruito pesantemente dei servizi di outplacement che, a loro volta, in un mercato asfittico, hanno consigliato ed indirizzato ad aprire partite Iva e piccole società per forza di continuità. Quindi una sorta di ammorrizzatore sociale fai da te a cui migliaia di colletti bianchi del privato sono stati costretti. Aziende che portano "a casa" consulenze per continuità, ma che mediamente non crescono attorno ad un'idea di forte innovazione, brevetti etc...

Secondo, invitiamo ad analizzare le dimensioni, la struttura e soprattutto il "core business" e la cosiddetta capacità di accelerazione ovvero di crescita sostenibile delle start up.  Allora il confronto con Germania, Gran Bretagna, Olanda, Francia purtroppo è a nostro sfavore. Non basta la creatività e la stupenda forza di volontà degli italiani e gli slogan a farci diventare campioni. Ci vorrebbe uno Stato che incentivi alla meritocrazia, che abbassi i livelli di burocrazia, che imponga alle Banche strozzine politiche di supporto e affiancamento, che sviluppi interconnesioni con il mondo della cultura, dell'Università, che abbassi e semplifichi la tassazione (flat tax)...


Tutto quello che negli ultimi decenni nessuno ha fatto e che la politica di Renzi ha addirittura cancellato.  Certo, un figlio di papà protetto dal miglior carrozzone e benedetto dal recordman di sempre in tema di annunci, le può sparare a raffica quanto vuole. Tanto sono i figli dell'operaio Brambilla che si trovano in mezzo ad una strada.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU