nuovo romanzo di polidoro

Torna Bruno Jordan. Signori, il delitto è servito

Intervista allo scrittore e giornalista Massimo Polidoro, fra i maggiori esperti internazionali nel campo del mistero e della psicologia dell’insolito. Il 21 giugno esce per Piemme in libreria il suo nuovo, intrigante ed imperdibile thriller...

Alfredo Lissoni
Torna Bruno Jordan. Signori, il delittto è servito

Foto Roberta Baria

A un anno di distanza dal tuo primo thriller, Il passato è una bestia feroce, torna Bruno Jordan, protagonista anche del nuovo romanzo Non guardare nell’abisso. L’esperienza è stata così piacevole che hai voluto riprovarci?
Decisamente sì. L’esordio nel thriller, lo scorso anno, era una scommessa che avevo fatto con me stesso. Dopo anni di preparazione, volevo vedere se sarei stato in grado di scrivere un buon thriller, capace di soddisfarmi e di convincere i lettori. La scommessa è stata vinta, dato che Il passato è una bestia feroce è andato bene, ha vinto il Premio NebbiaGialla per la letteratura noir e poliziesca e ha ricevuto tantissime critiche positive. Creando Bruno Jordan, il mio ironico cronista segugio, volevo comunque dare vita a un personaggio che potesse vivere più di un’avventura. I buoni risultati del primo romanzo mi hanno dato la possibilità di tuffarmi subito nella realizzazione di Non guardare nell’abisso.


Chi non ha letto il primo romanzo può comunque capire la storia del nuovo thriller?

Certamente, è scritto come un romanzo indipendente, anche se il protagonista è lo stesso. Chi ha letto il precedente può gustarsi di più certi personaggi o il ritorno di certe situazioni, ma chi non l’ha letto non si troverà minimamente spiazzato. Se poi volesse colmare la lacuna, fino al 14 luglio l’ebook de Il passato è una bestia feroce è in offerta a 3.99 euro! 


È stato difficile scrivere un romanzo che fosse qualcosa di nuovo rispetto al primo, ma non tradisse le sue caratteristiche?

Confesso che è stato più facile, in realtà. Per arrivare a scrivere il primo ci ho messo anni. Per il secondo, è stata questione di mesi. La costruzione della trama e la scrittura sono state molto più fluide e sicure: chi lo ha già letto mi ha confermato che è proprio così.

 
Anche in Non guardare nell’abisso c’è un mistero che arriva dal passato. Bruno deve ritrovare una ragazza di cui si sono perse le tracce, ma questa volta il caso che finisce per scoperchiare è qualcosa di clamoroso, ben diverso dai crimini del precedente romanzo.
È vero. Questa volta Bruno Jordan finisce per trovarsi alle prese con un complotto che ha le sue radici negli anni più bui della nostra Repubblica. Uno di quei mostri che si credevano morti e sepolti ma che, come l’Idra, ha sempre qualche nuova orribile testa che spunta per seminare il terrore. E mi fermo qui per non rovinare la sorpresa…
 

Ancora una volta hai dato via a una “Squadra di lancio” per far conoscere meglio il tuo libro...
Sì, era stata un’esperienza davvero riuscita e stimolante lo scorso anno, al punto che, proprio grazie all’attesa che si era creata, già il giorno dopo l’uscita il romanzo era già andato in ristampa. Questa volta ho fatto tesoro dell’esperienza accumulata e la nuova Squadra, oltre ad avere letto il libro in anteprima, ha iniziato subito a produrre moltissimo materiale che in questi giorni comincia a circolare. Ma non è solo un modo per far parlare del libro, con la Squadra si crea una vera e propria “comunità” di lettori con cui mi confronto ogni giorno, dando vita a uno scambio di idee e stimoli costante e per me molto divertente. L’impressione, per fortuna, è che anche la mia Squadra si diverta.

A questo punto, che non sia finita qui è più di un sospetto.
Esatto. C’è un mistero molto sotto traccia che attraversa i primi due romanzi e che richiede una soluzione. Bruno Jordan non è un tipo che può stare tranquillo a lungo e, dunque, mi aspetto che gli eventi precipiteranno di nuovo molto presto…


Allora staremo a vedere. Nel frattempo, ricordiamo che hai in programma un tour di presentazioni estive, per chi ti vuole incontrare, e un blog-tour per incontrarti in maniera virtuale.

Proprio così e ogni iniziativa la segnalo sul mio blog, www.massimopolidoro.com, sulla mia pagina Facebook e su Twitter. Chi poi desidera non perdersi nulla, ricevere omaggi e anticipazioni e avere la possibilità di essere coinvolto in iniziative come la Squadra di lancio e altre che ho in programma, non deve fare altro che iscriversi alla mia newsletter.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

FLAT TAX, il libro della rivoluzione fiscale
Shock fiscale, ecco il manuale

Flat Tax, il libro della rivoluzione fiscale

Firenze ricorda Oriana
convegno internazionale sulla fallaci

Firenze ricorda Oriana


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU