Sostituzione etnica

Proposta della Cgil: "Ripopoliamo le zone disabitate della Sardegna coi clandestini"

Il sindacato: insediare famiglie di migranti con bambini nelle aree colpite dall'emigrazione. Salvini: "Metterei qualche sindacalista sui barconi e via..."

Redazione
Brillante idea della Cgil: "Ripopoliamo la Sardegna coi clandestini"

Uno sbarco di clandestini in Sardegna. Foto ANSA

La proposta era stata già formulata da Beppe Severgnini nel novembre dello scorso anno, attraverso le colonne del New York Times. Ora l'assurda idea è stata ripresa e rilanciata dalla Cgil, come raccontava ieri l'Unione Sarda: "Dobbiamo considerare il flusso di migranti come un'opportunità da cogliere e non come un fenomeno da contrastare" sono le parole utilizzate da Michele Carrus, segretario generale per la Sardegna del sindacato, che starebbe a questo proposito stilando un progetto che dovrebbe venire presentato al vescovo di Ales, cittadina in provincia di Oristano. L'idea sarebbe quella di usare i fondi europei e nazionali per i rifugiati gestiti dalle prefetture, i fondi per le aree interne destinati all'Alta Marmilla, il patrimonio edilizio in disuso nei comuni interessati e i fondi per la creazione di cooperative sociali per riallocare le migliaia di persone che in queste settimane stanno sbarcando sulle spiagge sarde, in quei villaggi dell'entroterra ormai svuotati dall'emigrazione verso il "continente" o verso l'estero.

Le famiglie scelte per questo piano dovrebbero venire selezionate accuratamente fra quelle con bambini. "L'obiettivo è quello di favorire l'inserimento di famiglie di migranti con bambini in contesti colpiti dallo spopolamento", spiega Caterina Cocco, della Cgil. "Da una parte abbiamo comunità che vogliono rilanciarsi e hanno l'opportunità di usufruire degli aiuti del programma strategico nazionale per le aree interne. Dall'altro, dobbiamo pensare che possiamo puntare su uomini e donne che devono ricostruire da zero la loro vita e potrebbero essere disponibili a farlo nei nostri paesi, trasferendosi nelle case sfitte, mandando i bambini a scuola, lavorando in agricoltura o nell'allevamento, partecipando ad attività economiche e contribuendo ad arricchire il progetto con la loro cultura ed esperienza".

Al sindacato replica Matteo Salvini: "Ripopolare le zone disabitate della Sardegna con gli immigrati. Questa la 'geniale idea' della CGIL, il cui segretario Carrus - scrive Salvini sulla propria pagina Facebook - dice che 'bisogna considerare il flusso di migranti come un'opportunità'. Roba da matti. Aiutare i giovani della Sardegna a non scappare altrove per lavorare, invece di riempirci di immigrati: questo - conclude il leader leghista - si deve fare! Metterei qualche sindacalista Cgil sui barconi e via..."

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU