A COMISO, NEL RAGUSANO

Minaccia di morte la figlia minorenne che non accetta le nozze combinate

Le indagini condotte dalla polizia sono state avviate quando la sedicenne è scappata da casa a causa di un ulteriore litigio con il genitore

Fabio Cantarella
Minaccia di morte figlia 16enne che non accetta nozze: allontanato dalla famiglia

Avevamo già parlato del padre-padrone che minacciava la figlia perché lei non voleva accettare le nozze combinate. Ma lui non accettava alcun rifiuto. La figlia di 16 anni era stata promessa in sposa ad un connazionale di 23 anni, benestante in Tunisia. E quel matrimonio d'interesse doveva essere celebrato senza storie. Eppure la ragazza non era d'accordo. Ed ecco allora le minacce: "Se non fai come dico io ti elimino".


Avvertimenti che hanno fatto scattare a Comiso una misura cautelare di allontanamento dalla famiglia nei confronto di un tunisino di 44 anni che aveva annunciato di uccidere una delle sue figlie se non avesse accettato le nozze combinate in Nord Africa. Le indagini condotte dalla polizia sono state avviate quando la sedicenne è scappata da casa a causa di un ulteriore litigio con il genitore che a sua volta è andato in questura per denunciarne la scomparsa.


E adesso emergono nuovi retroscena. "L’uomo, secondo le indagini, dilapidava le risorse economiche familiari con il vizio del gioco e dell’alcool. Spesso prendeva utensili e piatti fracassandoli sul pavimento per intimorire le donne. Aveva inoltre preteso che la coniuge e la figlia abbandonassero i costumi e modi tipici degli occidentali per vivere da veri musulmani. Divieto inoltre per la ragazza di frequentare più la scuola", scrive BlogSicilia.


Che aggiunge: "Esaltava inoltre quei padri musulmani, commentando fatti di cronaca, che uccidono le figlie non consenzienti al loro volere e che, prima o poi, lui avrebbe fatto lo stesso con la figlia". Quando si dice integrazione...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"
Solidarietà da parte del Ministro dell'Interno

Salvini: "I furbetti non possono vivere a spese degli altri"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"
"sarebbe inaccettabile per gli altri paesi"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Espulso imam, nel 2009 aggredì la Santanchè
L'ex deputata su twitter: "Mi ruppe due costole, a mai più!"

Espulso imam, nel 2009 aggredì la Santanchè


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU