a palermo

Mafia, "Mani in pasta", nuova scarcerazione

Nel blitz erano state arrestate 91 persone, 15 delle quali tornate in libertà per decisione dei giudici

Redazione
Mafia, "Mani in pasta", nuova scarcerazione

Il tribunale del riesame di Palermo ha scarcerato per la cosiddetta "contestazione a catena" Gaetano Pensavecchia, coinvolto nell'operazione antimafia "Mani in pasta" del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, in cui furono arrestate 91 persone, 15 delle quali tornate in libertà per decisione dei giudici. L'uomo, titolare di una torrefazione nel quartiere palermitano di San Lorenzo, ha avuto imposto solo l'obbligo di dimora nel capoluogo dell'Isola. Pensavecchia era stato infatti arrestato pure nella prima fase dell'inchiesta della Dda contro i clan di Resuttana e dell'Acquasanta-Arenella, i Galatolo, Fontana e Ferrante: il blitz era stato avviato lo scorso anno e in quella circostanza l'indagato era già stato agli arresti domiciliari per il periodo massimo consentito.

Adesso, dopo la nuova misura cautelare, i giudici del collegio presieduto da Mauro Terranova hanno accolto il ricorso dell'avvocato Mimmo La Blasca, ritenendo non aggravate dall'agevolazione di Cosa nostra le condotte di intestazione fittizia di beni e per questa ragione hanno ravvisato la "contestazione a catena" tra le due misure: in sostanza contro Pensavecchia gli elementi per arrestarlo erano simili e comunque c'erano gia' lo scorso anno; dovevano dunque essere contestati allora, mentre la Procura li avrebbe preferiti "spalmati" tra la prima e la seconda operazione.

In ogni caso è dalla prima data che decorrono i termini massimi anche per la misura attuale e per questo l'ordine di custodia firmato dal Gip Piergiorgio Morosini, per Pensavecchia è stato dichiarato inefficace. Nell'inchiesta Mani in pasta sono già quindici le persone tornate libere su decisione di diversi collegi del riesame. Fra loro anche Daniele Santoianni, ex concorrente del Grande Fratello, accusato di essere un prestanome dei boss Fontana a Milano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Lei non è la moglie...
fa i pistolotti moraleggianti agli altri e poi...

Marco Travaglio, il bacio galeotto. Perché lei non è la moglie...

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate
inchiesta sui fondi per i richiedenti asilo

Bergamo, coop dell'accoglienza nella bufera. Lega sulle barricate

Virus letale, rischiamo la seconda ondata
ce lo riportano gli stranieri

Virus letale, rischiamo la seconda ondata

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

Nel milanese piscine per sole musulmane
DISCRIMINAZIONE A ROVESCIO

Nel milanese piscine per sole musulmane

IMMAGINI FORTI / Sparatoria a Carbonara, muore il figlio del boss
video non adatto ad un pubblico di minori o impressionabile

IMMAGINI FORTI / Sparatoria a Carbonara, muore il figlio del boss


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU