Tolta alla famiglia per evitare rischio di rientro in Pakistan

Brescia, dice no alle nozze combinate. Ragazza sotto protezione

È stata la stessa giovane a raccontare tutto e parlare del rapporto con il genitore che non accettava lo stile di vita occidentale

Redazione
Brescia, dice no alle nozze combinate. Ragazza sotto protezione

Foto ANSA

 Una ragazza di 18 anni di origini pakistane è stata tolta dalla famiglia e messa sotto protezione da parte della Questura di Brescia perché il padre avrebbe voluto farla sposare secondo un matrimonio combinato

È stata la stessa giovane a raccontare tutto e parlare del rapporto con il genitore che non accettava lo stile di vita occidentale. Per il rischio che la 18enne venisse convinta a tornare in Pakistan, la Divisione anticrimine della Questura di Brescia ha deciso di allontanare la ragazza dalla famiglia e affidarla ad una struttura protetta. Il provvedimento è stato poi inviato alla Procura di Brescia che ora indaga sulla condotta del padre della giovane.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"
"hanno abbandonato chi aveva bisogno di aiuto"

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"

Letta sfotte il Bomba per il libro "Un'altra strada"
non gli è andata giù di esser stato messo alla porta

Letta sfotte il Bomba per il libro "Un'altra strada"

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito
dobbiamo ancora adeguarci al loro "stile di vita"?

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette
Si prostituivano donne italiane e straniere

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette

Malpensa, finti matrimoni per permessi soggiorno
il mediatore marocchino si intascava 11mila euro a botta

Malpensa, finti matrimoni per permessi soggiorno

Terrorismo, espulso l'amico di Anis Amri, il jihadista della strage di Natale
tunisino radicalizzato rimpatriato grazie a salvini

Terrorismo, espulso l'amico di Anis Amri, il jihadista della strage di Natale


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU