Condannati 6 dirigenti dell'azienda

Rogo Thyssen, lentissima giustizia

Ci sono voluti 9 anni per consegnare un verdetto definitivo ai familiari dei 7 operai morti nel tragico incendio del 2007

Marco Dozio
Rogo Thyssen, lentissima giustizia

Nove anni per ottenere un verdetto definitivo sul caso Thyssen. Era il dicembre 2007 quando 7 operai morirono nel rogo scoppiato all’interno dell’azienda siderurgica, nella filiale di Torino. Ora la Cassazione ha confermato le condanne dell’appello bis nei confronti dei 6 imputati: 9 anni e 8 mesi per l’amministratore delegato Harald Espenhahn, 6 anni e 3 mesi per i manager Marco Pucci e Gerald Priegnitz, 7 anni e 6 mesi per Daniele Moroni, 7 anni e 2 mesi per Raffaele Salerno, 6 anni e 8 mesi per Cosimo Cafueri: gli ultimi 3 ricoprivano il ruolo di alti dirigenti.

I parenti delle vittime hanno pianto. Prima per rabbia, ascoltando il sostituto procuratore generale della Cassazione Paola Filippi chiedere l’annullamento delle condanne e un terzo processo con la prospettiva di ridurre le pene. Poi per liberazione, ascoltando il verdetto che pone fine a un’odissea umana e giudiziaria. “È una vittoria per tutti noi e per tutte le vittime morte sul lavoro”. Sono mamme, sorelle, mogli di quei 7 operai morti durante quel tragico turno di notte nella fabbrica tedesca dell’acciaio: “Adesso possiamo andare dai nostri ragazzi al cimitero e dire che finalmente c’è stata giustizia e ci sono pene severe. Anche se il nostro dolore è per sempre”.  Raffaele Guariniello condusse le indagini da procuratore aggiunto a Torino: “I processi restano troppo lunghi”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"
"hanno abbandonato chi aveva bisogno di aiuto"

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"

La vergogna nascosta: Norma Cossetto e le altre 11mila vittime della violenza rossa
In ricordo delle Foibe e dell'esodo giuliano dalmata

La vergogna nascosta: Norma e le altre 11mila vittime della violenza comunista

Demolizione del ponte Genova, parte un esposto alla Corte dei Conti
i Tecnici: "distruggerlo e ricostruirlo crea un danno erariale"

Demolizione del ponte di Genova, parte un esposto alla Corte dei Conti

Immigrato si suicida sotto un treno
per inquirenti è un gesto volontario

Immigrato si suicida gettandosi sotto un treno a Manarola

Bombardieri di Civiltà
15 febbraio 1944: pioggia di fuoco su Montecassino

Bombardieri di Civiltà

Torino, sequestrate società per 250 milioni di euro, anche hamburgeria Eataly
Operazione carabinieri dopo ritrovamento lingotti oro

Torino, sequestrate società per 250 milioni di euro, anche hamburgeria Eataly


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU