Spettacolo pro-immigrazione a scuola

Gommone in classe: "Progetto bellissimo". Intervista a Maria Rita Parsi

L'opinione della nota psicologa e scrittrice sul gioco di ruolo "Pianeta Migranti" che da Roma si prepara a sbarcare nelle scuole di mezza Italia

Marco Dozio
Gommone in classe: "Progetto bellissimo". Intervista a Maria Rita Parsi

Il gommone degli immigrati nelle classi di alcune scuole medie di Roma. Gommoni e salvagenti, documenti falsi, scafisti, identificazioni. Bambini bendati e imbarcati a simulare viaggio e sbarco. Ora il progetto “Pianeta Migranti” della onlus Cies è pronto ad approdare, appunto, nelle scuole di mezza Italia.

Maria Rita Parsi, psicologa, psicoterapeuta, scrittrice, opinionista tv, cosa pensa di questo gioco di ruolo che ha suscitato polemiche?

Lo trovo straordinario. Penso sia un espediente creativo importantissimo. Una bellissima messinscena per consentire ai bambini e agli adolescenti di immedesimarsi in una realtà che non possiamo ignorare. Questa forma di psicodramma favorisce l’empatia: i ragazzi possono provare a immaginare cosa vivono queste persone. E’ una modalità intelligente per avvicinarsi alla loro condizione umana, magari in precedenza percepita e filtrata solo attraverso la televisione o attraverso le parole, spesso spaventate, degli adulti.

La scuola è il luogo adatto per queste tipologie di rappresentazioni?

Assolutamente sì. È bene che i bambini possano fare questo tipo di esperienze a scuola con l’aiuto degli insegnanti. La scuola dovrebbe fare esattamente questo, essere un luogo di formazione che consenta ai ragazzi di sperimentare e rielaborare esperienze del mondo esterno.

Non c’è il rischio di indurre gli alunni ad accettare una modalità immigratoria pericolosa per chi la pratica e sbagliata alla radice?

No. È giusto pensare che i migranti debbano entrare con altre modalità, che debbano farlo gradualmente e in condizioni di sicurezza. Ma noi dobbiamo prepararci a capire cosa significa questa esperienza drammatica che vivono tanti essere umani. Dobbiamo prendere atto della situazione. Lo psicodramma è un bellissimo e formativo momento di partenza per approfondire la tematica dell’immigrazione con gli insegnanti, nient’altro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook
il paese affonda e lei pensa ai social

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May
in piena campagna elettorale

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May

Legittima difesa
mentre i buonisti temono il "far west"...

La difesa? È sempre legittima

INTERVISTA ESCLUSIVA / Non tutti gli omosessuali sono gay
Delaume-Myard, contro il matrimonio gay

INTERVISTA / Non tutti gli omosessuali sono gay


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU