paga il giusto per il peccatore

Insulta l'immigrato senza biglietto, licenziato controllore

Accade nel Lecchese. La società di trasporti si giustifica: "L'aggressione verbale, a cui hanno assistito numerosi passeggeri, è del tutto inaccettabile"

Redazione
Insulta l'immigrato senza biglietto, licenziato controllore

Un fotogramma del video costato il licenziamento all'autista che faceva gli interessi della società di linea

"Tuo figlio deve pagare il biglietto; vai via, pezzente, barbone, torna al tuo paese", aveva urlato un autista di bus di Barzago, nel lecchese, ad un immigrato marocchino. Il cui figlio diciassettenne, beccato senza biglietto, per reazione lo aveva insultato. Ma qualcuno ha filmato e, non appena il video è divenuto pubblico, l'autista (una moglie e due figli da mantenere) è stato licenziato in tronco.


Poco importa che la vittima fosse lui; che fosse stato lui ad essere insultato pesantemente. Guai a rispondere alle "risorse", guai a far valere gli obblighi che tutti gli italiani devono invece rispettare. E così l'azienda Asf Autolinee ha liquidato Fabio Uccelli, 56enne che da 26 anni pilota gli autobus, con l'accusa di essersi comportato in modo "non giustificabile per i modi e i toni". "L'aggressione verbale, a cui hanno assistito numerosi passeggeri, è del tutto inaccettabile", spiega la società; "il provvedimento disciplinare che ha portato alla risoluzione del rapporto di lavoro è un atto dovuto per tutelare l’immagine e la serietà della società".


I fatti erano accaduti il 6 febbraio scorso; pizzicato senza il biglietto, il diciassettenne si era giustificato dicendo di aver dimenticato l'abbonamento a casa. I suoi amici avevano pagato per lui. Sembrava finita lì ma, poche ore dopo, il giovane si era presentato con il padre e il fratello. Era scoppiata immediatamente una lite violentissima che era stata ripresa con il cellulare da un altro passeggero. E a farne le spese è stato chi faceva il suo dovere.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca
la nave scafista in cattive acque

Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU