Immigrazione clandestina

Como, documenti falsi per i permessi di soggiorno: due arrestati e 130 indagati

Un tunisino, con la complicità di una trentina di prestanome, predisponeva falsi contratti di lavoro, che venivano poi presentati all'Ufficio Immigrazione

Redazione
Giro di permessi di soggiorno e documenti falsi: 2 arresti e 130 indagati a Como

Documenti falsi

La Polizia di Como ha reso noto lunedì di aver scoperto un giro di falsificazione e vendita di documenti per ottenere permessi di soggiorno per stranieri. Nell'ambito dell'inchiesta sono state arrestate due persone, un italiano e un tunisino, destinatari di due ordinanze di custodia cautelare per i reati di favoreggiamento all'immigrazione clandestina, falso e induzione in errore del pubblico ufficiale. A risultare indagate sono invece ben 130 persone, tra prestanome e beneficiari della falsa documentazione.

L'indagine ha avuto inizio nel marzo 2016 a seguito della denuncia di uno straniero nei confronti di un tunisino che, dietro il pagamento di 4.000 euro, gli aveva fatto ottenere un permesso di soggiorno grazie ad una serie di false attestazioni. L'uomo, in seguito, era stato minacciato e costretto a pagare altre somme di denaro al tunisino per ottenere la restituzione del passaporto che il tunisino gli aveva trattenuto.

Il giro di falsificazioni ruotava proprio attorno al tunisino 48enne che, avvalendosi della complicità di una trentina di prestanome, predisponeva contratti di lavoro che attestavano, falsamente, un rapporto di impiego degli stranieri come domestici. I contratti venivano poi registrati all'Inps e presentati dagli stranieri all'Ufficio Immigrazione, ai fini del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, il tunisino aveva un tariffario e forniva altri tipi di documenti falsi come attestazioni di domicilio, buste paga o documentazione fiscale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca
la nave scafista in cattive acque

Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU