"Risorse" all'opera

Spacciavano droga della pazzia a Roma: arrestati due immigrati del Bangladesh

La 'yaba' o 'pillola thai' è simile allo shaboo dei filippini, ma sotto forma di pastiglie colorate. Provoca euforia, aggressività, allucinazioni e dipendenza

Redazione
Arrestati a Roma 2 immigrati del Bangladesh: spacciavano la "droga della pazzia"

Pastiglie di 'yaba'

I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno arrestato lunedì due immigrati che spacciavano 'yaba', la cosiddetta "droga della pazzia". Si tratta di due cittadini del Bangladesh, di 30 e 40 anni, accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste hanno fermato, in Via Labico, il 40enne per un controllo. Nelle sue tasche, i militari hanno trovato 4 pasticche di 'yaba' e denaro contante, ritenuto essere provento dello spaccio.

Nella stessa via i Carabinieri della Stazione Roma Quadraro hanno notato un 30enne, senza fissa dimora, aggirarsi con fare sospetto lungo la via e avvicinare alcuni connazionali, mostrando loro qualcosa che occultava nelle tasche dei pantaloni. I militari hanno atteso alcuni minuti, poi sono intervenuti bloccandolo, senza dargli la possibilità di poter tentare la fuga. Nelle tasche dei pantaloni è stato trovato un sacchetto di plastica contenente 15 pasticche della devastante droga sintetica.

'Yaba' è un'espressione gergale di origine thailandese usata per indicare le 'pillole thai', sostanze metanfetaminiche fabbricate dai Wa, una popolazione delle montagne birmane, antichi tagliatori di teste diventati baroni della droga. Simile allo shaboo, la 'droga dei filippini', ma diffusa sotto forma di pasticche colorate di 6 millimetri di diametro, dal forte odore di vaniglia. Provocano euforia, aggressività, allucinazioni, e una dipendenza psichica che è tre volte quella dell'ecstasy.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa
Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca
la nave scafista in cattive acque

Aquarius resta senza bandiera. E chiude baracca

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU