"Monocameralismo e legge elettorale"

Franceschini: "Propongo una legislatura costituente. Scriviamo insieme le regole"

Il ministro uscente: "Da una situazione che pare perduta può nascere un meccanismo virtuoso. Facciamo le riforme. Può essere la legislatura perfetta"

Redazione
Franceschini: "Propongo la legislatura costituente. Scriviamo insieme le regole"

Il ministro Franceschini

"È il momento di scrivere le regole tutti insieme. Le riforme a maggioranza non funzionano; ma siccome oggi nessuno ha la maggioranza, il quadro è perfetto per fare le riforme, perché nessuno le può imporre agli altri". Ne è convinto il ministro uscente Dario Franceschini il quale, in un'intervista pubblicata mercoledì dal Corriere della Sera, ha spiegato di pensare "non solo" al superamento del bicameralismo: "Monocameralismo e legge elettorale. L'insieme di questi elementi può dare stabilità al sistema Paese. Non ho nessun titolo per impegnare il Pd: mi rivolgo a Di Maio, a Salvini, a Berlusconi, a Martina e al mio stesso partito; da una situazione che pare perduta può nascere un meccanismo virtuoso. Questa può essere la legislatura perfetta".

All'osservazione che per fare le riforme ci vuole tempo e un governo, Franceschini ha risposto: "Il governo diventa figlio di questo schema. Dovrebbe accompagnare e acconsentire il processo. Certo non per un tempo infinito". Un governo istituzionale? "In questo schema - ha detto - possono esserci diversi tipi di governo. Non mi inoltro nella discussione sulle formule. Il tema compete al presidente della Repubblica. Faccio una proposta; vediamo i sì e i no all'idea di una legislatura costituente. Tenendo conto che invece i governi di cui si parla in questi giorni sono tutti governi contro natura". Secondo Franceschini si dovrà poi votare "con premio di maggioranza o proporzionale". E il caos nel Pd? "C'è un tempo per dividere e un tempo per unire".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Se il Mahatma mi casca sul "cafro"...
Gandhi e i cortocircuiti fra razzismo e antirazzismo

Se il Mahatma mi casca sul "cafro"...

La "finestra di Overton": come la Sinistra manipola la realtà
grande fratello e lavaggio del cervello

La "finestra di Overton": come la Sinistra falsa la realtà

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU