Sangue sulle elezioni

Iraq: generale della guardia del primo ministro Abadi ucciso in una sparatoria

L'uomo è morto nei pressi di Samarra sotto i colpi di combattenti del gruppo 'Saraya al Salam', legato all'esponente politico-religioso sciita Moqtada Sadr

Redazione
Iraq: generale della guardia del primo ministro Abadi ucciso in una sparatoria

Il primo ministro iracheno Haider al Abadi

Un alto ufficiale iracheno incaricato di garantire la sicurezza degli spostamenti del primo ministro iracheno Haider al Abadi è stato ucciso martedì sera, in una sparatoria con i combattenti di una milizia paramilitare locale. Si tratta del generale Sherif Ismail, comandante delle forze speciali. Secondo i media locali, l'uomo sarebbe morto nei pressi di Samarra (a 100 chilometri da Baghdad) a seguito di un diverbio degenerato in una sparatoria con i combattenti del gruppo 'Saraya al Salam' (le Brigate della pace), legato all'esponente politico-religioso sciita Moqtada Sadr.

L'ufficiale stava rientrando a Baghdad dopo una missione nella provincia di Ninive, dove doveva predisporre le misure di sicurezza in previsione di una visita di Abadi, primo ministro e comandante in capo delle Forze armate. "Il generale è stato ucciso e tre dei suoi uomini sono rimasti feriti", ha riferito mercoledì la stampa irachena. L'ufficio del primo ministro ha confermato la morte di Ismail per dei "colpi d'arma da fuoco esplosi da combattenti indisciplinati", senza tuttavia nominare il nome del gruppo responsabile. Abadi ha "ordinato l'apertura immediata di un'indagine" sull'episodio. Il prossimo 12 maggio in Iraq si svolgeranno le elezioni legislative che potrebbero portare a un'alleanza di governo tra la lista di Abadi e quella di al Sadr.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza
Se il Mahatma mi casca sul "cafro"...
Gandhi e i cortocircuiti fra razzismo e antirazzismo

Se il Mahatma mi casca sul "cafro"...

Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"
Lotta comune a terrorismo e immigrazione

ESCLUSIVO / Netanyahu loda Salvini: "Grande amico di Israele"

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

Attacco jihadista a Strasburgo, il video


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU