SCHEGGE DVRACRVXIANE

Vogliono riprogrammare la gioventù. In chiave abortista

Il criminale piano “Bibbiano” e la sua retorica negazionista sono solo l'aspetto più operativo del maniacale progetto di riconversione demografica che...

Helmut Leftbuster
Vogliono riprogrammare la gioventù. In chiave abortista

Il criminale piano “Bibbiano” e la sua retorica negazionista sono solo l'aspetto più operativo del maniacale progetto di riconversione demografica che prende le mosse da una metodica riprogrammazione della sparuta gioventù attuale, fortunosamente scampata a decenni di falcidia abortista. Il pudore elettorale che sino a qualche anno fa costringeva gli immigrazionisti ad inoculare la loro ossessione secondo una posologia mediatica prudentemente edulcorata, una volta verificato che gli effetti del loro venefico stillicidio sul popolo italiano si stavano rivelando inversamente proporzionali all'impegno profuso, sì è definitivamente sbracato, inducendo i pasdaran del “vivere senza confini” a puntare direttamente sui giovanissimi con vere e proprie tecniche di lavaggio del cervello.

Quindi, se su un fronte sradicano i bambini dalle loro famiglie o evitano che nascano del tutto attraverso politiche economiche proibitive, sull'altro devono lavorare alla riconversione educativa di quei pochi che sono nati. E non si perdono in chiacchiere per farlo: tagliano Omero e Virgilio dai programmi scolastici (da Il Foglio del 22 feb 20), mandano le “sardine” a far predicozzi ecumenisti nelle scuole (Il Giornale del 21 02 20), arrivano persino a progettare ad hoc degli aggeggi tecnologici sui cui visori i ragazzi possano allietarsi con ricostruzioni tridimensionali delle “tragedie” vissute dai migranti, realizzate chissà come e chissà da chi (da Il Giornale del 19 01 20). Per non parlare del sistematico indottrinamento attraverso film, cartoni e fiction dove il politicamente corretto trasforma i bianchi in neri e i maschi in femmine a prescindere dalla sceneggiatura originaria dell'opera o dall'ambientazione storica del testo.

Ma c'è di più: mentre all'università di Torino il rettore pretende un pedigree di antifascismo per concedere spazi dedicati all'aggregazione costituzionalmente garantita (da La Stampa 18 02 20), alla Luiss viene presentato, in linea con la proposta legislativa “progressista” di anticipare la scuola dell'obbligo ai 3 anni d'età, un compendio educativo dal titolo “Il Coraggio Di Ripensare La Scuola”, edito dall'associazione “Treelle”, fra le cui righe possiamo leggere testualmente: “Per problematico che possa risultare, bisognerebbe prendersi cura dei bambini ancora prima, se possibile non più tardi dei due anni, ed immergerli per buona parte della giornata in un ambiente formativo che tenda a contrastare gli eventuali condizionamenti familiari negativi”.

Insomma, i bambini vanno sradicati dalle loro famiglie il prima possibile e riprogrammati secondo i parametri del Pensiero unico imperante. Se questo è il livello di responsabilità culturale dell'establishment “progressista”, non ci meravigliamo che all'ingresso di aule pubbliche di regioni “rosse” campeggino targhe marmoree che riconducono il Sacro Romano Impero ad una sorta di feudo del Regno di Svezia.



LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Immigrati, dopo lo sbarco a Noto i poliziotti finiscono in isolamento
SE ARROSTISCONO GATTI, SONO POVERI AFFAMATI, SE SEVIZIANO UCCELLI, SONO DISAGIATI..
SCHEGGE DVRACRVXIANE

Se arrostiscono gatti...

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"

Il medico: "In Lombardia è esplosa un'atomica"
"quello che ha fatto la lombardia è un miracolo"

Il medico: "In Lombardia è esplosa un'atomica"

Nel milanese piscine per sole musulmane
DISCRIMINAZIONE A ROVESCIO

Nel milanese piscine per sole musulmane


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU