La rappresaglia nell'est del Paese

La guerra in Libia è anche politica

Il premier del governo libico, Al-Thinni, ha ordinato l'arresto degli esponenti istituzionali che collaborano con il governo di concordia nazionale di al-Serraj

Ismaele Rognoni
Tunisia: contrabbando, 5 arresti al confine con Libia

Il premier del governo libico di al-Bayda, Abdullah Al-Thinni, ha ordinato la sospensione dall'incarico e l'arresto dei sindaci e dei consigliere comunali delle località dell'est della Libia in contatto con il Consiglio presidenziale del governo di concordia nazionale di Fayez al-Serraj, considerato "incostituzionale".

Secondo quanto si legge sul giornale online Libya Herald, al-Thinni, ha dato istruzioni per l'avvio di inchieste e la sospensione dall'incarico di sindaci e consiglieri al ministero per l'Amministrazione locale del governo dell'est della Libia. 
Il premier ha inoltre chiesto al Ministero dell'Interno di procedere con gli arresti delle persone che hanno avuto contatti con le "parti illegittime".

Il Libya Herald ricorda come di recente il sindaco di al-Bayda, Ali Mussein Mohamed, e consigliere di Tobruk abbiano avuto contatti con Serraj. La decisione di al-Thinni, scrive il giornale, rischia di complicare ulteriormente la situazione in Cirenaica e i rapporti con Tripoli

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi
Sarebbe il secondo partito in Germania

Afd sfonda i sondaggi: avanzano i populisti tedeschi

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia
fondamentalisti islamici sempre più sfrontati

Rap esalta il jihad. Il Bataclan gli chiude le porte in faccia

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU