La Signora di tutti i Popoli

Giovanni FLORIO
La Signora di tutti i Popoli
Molti sedicenti fedeli mormorano che la Madonna sarebbe ultimamente un po’ troppo chiacchierina, una comare pettegola che pertanto, avrebbe poco a che fare con Maria Santissima. Tra questi, l’attuale Vescovo di Roma, appena entrato nell’albo del premio Carlo Magno/Kalergi, in compagnia di Billy Clinton e di tanti altri agenti del mondialismo modernista paramassone. Per Lourdes e Fatima, le apparizioni sono state approvate dalla Chiesa Cattolica pre conciliare, anche se poi, alcuni messaggi sono stati secretati o diffusi parzialmente e confusamente, finendo col perdere efficacia. Le apparizioni di Ghiaie di Bonate (1944) sono state osteggiate e i messaggi apertamente rifiutati, un po’ come per Medjugorje (1981), ma con meno cautela. Lo stesso per le apparizioni a un peccatore qualunque comunista mangiapreti, in località Tre Fontane (1947), periferia di Roma. In compenso, nel 2002 Monsignor Joseph Punt Vescovo della diocesi di Haarlem-Amsterdam, ha formalmente approvato l’origine soprannaturale delle apparizioni di Amsterdam, dove la Madonna è apparsa a Ida Peerdeman, con l’appellativo di Signora di tutti i Popoli. Il messaggio forse più impressionante, risale al 1965 e riguarda il Concilio Vaticano II, che si sarebbe concluso pochi mesi dopo: “Va' da Papa Paolo e digli a nome della Signora di tutti i Popoli: questo è l'ultimo avvertimento prima della chiusura del Concilio… la Chiesa di Roma corre il rischio di spaccarsi in due... false teorie sull'Eucaristia, sui sacramenti, sulla dottrina, sul sacerdozio, sul matrimonio e sulla procreazione dei figli… essi vengono traviati e tentati dallo spirito della falsità, da satana e dal modernismo…”. Ed ecco il punto cruciale: si può credere o non credere che la Madonna sia apparsa ed abbia lasciato certi messaggi. Si può dubitare o meno, della sua stessa esistenza. Tuttavia, evitando di perdersi in chiacchiere inconcludenti, perché non concentrarsi direttamente e semplicemente sui contenuti? Lasciando perdere la Fede e limitandosi ad usare la Testa, non si può negare che chiunque abbia espresso i concetti sopra virgolettati, ci abbia azzeccato, e cioè: la Chiesa di Roma è spaccata, come minimo in due… l’applicazione pratica delle teorie conciliari ha davvero sconvolto i sacramenti, la dottrina, il sacerdozio, il matrimonio e la procreazione dei figli, che sono effettivamente traviati e sedotti dalla menzogna dilagante e dal modernismo, cioè da Satana scatenato. Quindi, a prescindere da chi, come, quando e perché l’abbia proferito, vale la pena prima di tutto valutare se l’assunto sia o meno veritiero. Ed almeno in questo caso, è ben difficile negare la sua consistenza. Se invece il messaggio si fosse rivelato infondato, e cioè: la Chiesa non è mai stata così unita, la gente si accosta ai sacramenti con gioiosa sollecitudine, le vocazioni sacerdotali sono in crescita costante, i matrimoni si moltiplicano, le separazioni sono sempre più rare, nascono tanti bambini in famiglie serene, e i giovani sono operosi ed entusiasti della vita… beh, allora, chi mai si sognerebbe di attribuire una simile bufala proprio alla Madonna? Imperterrita, la Signora di tutti i Popoli riappare al Cairo nel 1968. Si presenta a centinaia di migliaia di persone, gente qualunque, cristiani, islamici, polizia, giornalisti e persino Nasser, l’allora presidente di fede marxista leninista. Non lascia alcun messaggio, si mostra e basta, potente e luminosa nel cielo notturno della megalopoli egiziana, muovendosi soavemente sopra il tetto di una chiesa copta. Per qualche giorno, gran dispiegamento di stampa, televisione e dibattiti. Poi, il nulla. Perché mai l’avrà fatto? Azzardo un’ipotesi suggestiva: la Signora di tutti i Popoli già sapeva che pochi anni dopo, cioè oggigiorno, la tecnologia in mano ai falsari sarebbe riuscita a proiettare un’immagine olografica per ingannare la gente a piacimento, e allora, s’è divertita a prenderli tutti in contropiede. Ma Gesù disse a Pietro: "A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli" (Mt 16,19). E agli apostoli: "Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete resteranno non rimessi" (Gv 20,23). Quindi, non dubitiamo della Chiesa Cattolica Apostolica, che effettivamente ha ricevuto ampio mandato per salvare le anime dalla dannazione. Però, stiamo molto attenti a chi si traveste per sostituirsi al pastore e disperdere il gregge.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU