Da New York bollano come disumana la collaborazione Ue-Tripoli

Clandestini: l'Onu si scaglia contro la Libia ma dimentica Erdogan

Nessuno fiata sui campi profughi del dittatore che coi soldi europei blocca la rotta verso la Germania

Alessandro Morelli
Clandestini: l'Onu si scaglia contro la Libia ma dimentica Erdogan

L'Alto commissario Onu per i diritti umani, il principe giordano Zeid Raad al-Hussein ha definito "disumana" la collaborazione tra Unione europea e la Libia per la gestione dei flussi migratori dall'Africa. "La politica dell'Unione Europea di assistere la guardia costiera libica nell'intercettare e respingere i migranti nel Mediterraneo è disumana", sono le parole usate dal funzionario dell'Onu.

"La sofferenza dei migranti detenuti in Libia è un oltraggio alla coscienza dell'umanità", ha continuato il principe in una nota. Peccato che tanta sensibilità non sia promossa nei confronti della situazione turca, dove in campi profughi da quarto mondo vengono ammassati siriani che avrebbero voluto intraprendere il viaggio verso la Germania ma che i miliardi Ue, regalati al dittatore Erdogan, permettono all'Europa centrale di difendersi dalla fuga di veri profughi.

Per l'Onu insomma la via Mediterranea che permette l'invasione dell'Italia di centinaia di migliaia di mangiapane a tradimento clandestini è da aprire, mentre sui diritti delle vittime della guerra siriana destinate alla Germania si può chiudere un occhio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"
la denuncia del presidente magiaro

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU