GIUSTIZIA È FATTA

Imprenditore in crisi paga gli stipendi e non l'Iva: assolto

A Treviso i magistrati hanno assolto l'amministratore di un'azienda in crisi di liquidità che non aveva pagato un milione di euro di Iva

Redazione
Foto ANSA

Era finito sotto processo dopo che i giudici gli avevano contestato un mancato versamento dell'Iva risalente all'anno 2013. 911mila euro non versati a causa delle difficoltà finanziare della sua azienda, poi fallita nel dicembre successivo. Ma la sentenza dei magistrati ha scagionato l'imprenditore titolare della "Mobil Record" di Fontanelle in provincia di Treviso. Ado Rebul infatti ha preferito usare i pochi soldi rimasti per pagare gli stipendi dei suoi dipendenti.

Ma questo non è i primo caso che assolve chi ha preferito continuare a versare i soldi ai propri lavoratori anziché allo Stato. In aprile ad Arezzo il giudice aveva assolto un imprenditore attivo nel ramo degli infissi che non aveva pagato settecentomila euro di imposta sul valore aggiunto pur di assicurare lo stipendio ai propri dipendenti. A marzo del 2015 invece era stata la volta del legale rappresentante di una cooperativa siciliana, ritenuto non punibile per il mancato pagamento di 850mila euro per "cause di forza maggiore."

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU