il Comune di torino seleziona i media?

L'Appendino filtra i giornalisti, insorge l'Ordine

La polemica sollevata dal PD. La diretta interessata smentisce e si appella a "questioni di sicurezza". E la diatriba impazza via Twitter

Redazione
L'Appendino filtra i giornalisti, insorge l'Ordine

Foto ANSA

Che i grillini non amassero i giornalisti, che considerano al servizio dei partiti dominanti, è risaputo. Tutti ricordano le varie uscite del comico genovese, che sotto elezioni insultava un cronista Mediaset dandogli del "precario" obbligato a dire cio che gli imponeva il suo direttore. Che ciò avvenga durante le battaglie politiche passi, ma che succeda con rappresentanti delle Istutizioni, all'Ordine dei Giornalisti non è proprio andato giù.

E così, botta e risposta via Twitter, giovedì scorso, tra Enzo Iacopino ed il sindaco torinese Chiara Appendino sulla polemica sollevata da una interpellanza del PD sul "controllo dell'accesso dei giornalisti" agli uffici comunali. "La #trasparenza non è uno slogan", ha scritto il presidente dell'Ordine dei Giornalisti; "la Sindaca Appendino chiarisca, smentisca, rettifichi, intervenga". Pronta la risposta, via social, della prima cittadina: "Né controllo né restrizioni, ma normali protocolli di sicurezza stabiliti dai Vigili, come negli altri enti pubblici".

A sollevare il caso è stato il capogruppo PD, Stefano Lo Russo, che ha depositato mercoledì una interpellanza sul tema. Non c'è "nessuna intenzione né c'è mai stata" di limitare la libertà di stampa, ribattono fonti di Palazzo Civico, ricordando che le disposizioni dei vigili urbani prevedono il libero accesso ai giornalisti in occasione 'pubbliche'. Nelle altre occasioni serve accreditarsi all'Ufficio Ricevimento, secondo una procedura analoga a quella "di tutti gli altri enti pubblici italiani".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Fate la carità". E in centro a Desio finisce a cazzottoni
ennesima rissa tra pakistani in brianza

"Fate la carità". E in centro a Desio finisce a cazzottoni

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"
il governatore pd respinge le accuse

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"
il governatore pd respinge le accuse

Crocetta: "Tangente? Sono un coglione"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU