il procuratore veneto sul terrorismo

Nordio: "Ma quali leggi speciali! Siamo già in guerra"

"I jihadisti ci hanno dichiarato una guerra santa: l'intero Occidente è sotto assedio, con buona pace del Papa che insiste nel negarlo. E ci sono tutti i presupposti per possibili attentati anche in Italia"

Redazione
Nordio: "Ma quali leggi speciali! Siamo già in guerra"

Il procuratore Carlo Nordio. Foto ANSA

Il terrorismo islamico si combatte con "la consapevolezza che siamo già in guerra. I jihadisti ci hanno dichiarato una guerra santa: l'intero occidente è sotto assedio, con buona pace del Papa che insiste nel negarlo. E ci sono tutti i presupposti per possibili attentati anche in Italia". Così, in un'intervista alla Stampa, il procuratore aggiunto di Venezia Carlo Nordio, negli anni Ottanta impegnato contro le Brigate rosse, secondo cui non servono leggi speciali, "bastano quelle esistenti. Il guaio è che spesso non vengono applicate".


"Basta con la cultura dello struzzo: occorre una presa di coscienza collettiva sul fatto che siamo in guerra e che cellule silenti della jihad possono compiere attacchi anche sul nostro territorio", dice Nordio. "A complicare il quadro, poi, ci sono i cosiddetti lupi solitari", che "possono agire nel modo non solo più sinistro ma anche più imprevedibile". Per il procuratore "i magistrati devono lasciare il campo esclusivamente alla politica, e alla polizia di prevenzione. È a questi ultimi, e ai Servizi segreti che rispondono al governo, che compete il delicato tema della sicurezza nazionale".


"L'unica concessione possibile", dichiara, "è a mio avviso il ricorso alle intercettazioni preventive. Quelle cioè che, in casi straordinari, si svolgono a titolo cautelativo su unica indicazione del pm senza autorizzazione del gip. E restano quindi segrete".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook
il paese affonda e lei pensa ai social

Per il 25 aprile la Boldrini se la prende con Facebook

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May
in piena campagna elettorale

Brexit, mezzogiorno di fuoco Juncker-May

Legittima difesa
mentre i buonisti temono il "far west"...

La difesa? È sempre legittima

INTERVISTA ESCLUSIVA / Non tutti gli omosessuali sono gay
Delaume-Myard, contro il matrimonio gay

INTERVISTA / Non tutti gli omosessuali sono gay


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU