Westminster : "Numeri preoccupanti"

Gran Bretagna: è invasione di clandestini. Ma le autorità non concedono l'asilo

Poche le richieste che vanno a buon fine: sempre fra il 2005 e il 2014, solo 13.892 migranti su 83.912 hanno ottenuto il diritto di restare nel Paese

Alfredo Lissoni
Gran Bretagna: è invasione di clandestini. Ma le autorità non concedono l'asilo

Fra il 2005 e il 2014, in dieci anni quindi, 83.912 migranti hanno fatto richiesta di asilo nel Regno Unito. Di queste domande, ben 11.035 sono state effettuate nel 2011, contro le 2.150 del 2005. I dati, che mostrano un trend crescente, sembrerebbero confermati anche dalle stime sulle richieste di asilo nel 2015, che dovrebbero essere in linea con quelle del 2014.


Il presidente del comitato di Westminster per gli Affari interni, Keith Vaz, ha definito questi numeri "profondamente preoccupanti", soprattutto per il costante aumento degli applicanti e per il fatto che non tutte queste domande riflettono una reale persecuzione in patria dei migranti che le sottopongono, persecuzione che è requisito fondamentale per garantire l'asilo. Poche, comunque, in percentuali, le richieste che vanno a buon fine: sempre fra il 2005 e il 2014, solo 13.892 migranti hanno ottenuto il diritto d'asilo. A 5.388 persone sono state invece concesse altre forme di diritto alla residenza nel Regno Unito.


La Sinistra nostrana ce la mena che è doveroso accogliere i clandestini perchè "scappano dalla guerra", ma a casa nostra solo al 6% viene riconosciuto il diritto d'asilo. Tutti gli altri sono solo "migranti economici". E grazie ai dati divultati in questi giorni dalla Gran Bretagna scopriamo che anche altrove la situazione è identica...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU