e due assassini sono già fuori

Le immagini di Barcellona: Niccolò pestato a sangue nell'indifferenza generale

Nel video si vedono due ragazzi in terra picchiati con inaudita violenza da tre coetanei ceceni mentre tantissimi altri ragazzi attorno guardano senza intervenire

Fabio Cantarella
Le immagini di Barcellona: Niccolò pestato a sangue nell'indifferenza generale

Un fermo immagine tratto dal video pubblicato in Spagna

All'indomani dei fatti di Lloret de Mar, in cui un nostro giovanissimo connazionale ci ha rimesso la vita, emerge un particolare che non deve far dormire sonni tranquilli a nessun genitore: Niccolò Ciatti è stato pestato a morte nell'indifferenza assoluta di decine e decine di giovani come lui che hanno assistito al pestaggio senza muovere un solo dito. Giovani senza la minima sensibilità, che di umano non hanno nulla, più "persi" degli aggressori.

Le immagini rilanciate nel video pubblicato dal giornale spagnolo El Periodico mostrano due ragazzi in terra (tra cui, per l'appunto, il nostro Niccolò) picchiati con inaudita violenza da tre coetanei ceceni mentre tantissimi altri ragazzi attorno guardano senza intervenire. Il consiglio comunale di Lloret de Mar ha deciso la chiusura 'in via cautelare' della discoteca dove Ciatti è stato ucciso, secondo quanto si legge su El Pais.


E proprio oggi sono stati già scarcerati due dei tre ceceni accusati per l'omicidio del 22enne italiano. Secondo quanto riferito dal quotidiano El Periodico, i tre sono comparsi davanti al giudice, che ha deciso di confermare la misura cautelare per uno solo dei tre, quello che ha sferrato il calcio mortale, come appare anche nelle drammatiche riprese registrate dalle telecamere di sorveglianza. Gli altri due potranno tornare in Francia, dove vivono come richiedenti asilo.


Fonti di polizia hanno riferito che la brutalità del pestaggio, continuato anche quando il giovane italiano era ormai privo di sensi e incapace di reagire, è compatibile con una formazione paramilitare. Il quotidiano spagnolo ha anche ascoltato il parere di Giovanni Giacalone, esperto di terrorismo dell'università Sacro Cuore di Milano, secondo il quale molti dei ceceni che chiedono asilo politico in Europa vogliono scappare dal loro governo dopo aver fatto parte delle milizie dell'Emirato caucasico, che sono state duramente combattute dal governo ceceno. Sul suo profilo Facebook, uno dei tre, R.B. 24 anni, ha pubblicato alcuni combattimenti liberi a cui ha partecipato a Strasburgo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rita Kats: "poster Isis sollecita attacco a Vaticano a Natale"
"bergoglio, vendicheremo ogni goccia di sangue"

Ritorna la minaccia Isis: "Colpite il Vaticano"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU