Merkel, giù le braghe

"Erdogan pedofilo, razzista e violento". Comico tedesco nei guai

Aveva preso in giro il premier turco. E così uno show-man tedesco ha rischiato di finire sotto processo grazie ad una legge che Fräu Merkel non ha ancora abolito (ma che forse abolirà)

Andrea Zanelli
"Erdogan pedofilo, razzista e violento".  Comico tedesco nei guai

Foto ANSA

Guai in vista per un comico tedesco che dovrà affrontare un processo per diffamazione, a dare il via libera alla sua incriminazione è stato proprio il cancelliere tedesco Angela Merkel. A far infuriare il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e a scatenare le proteste diplomatiche di Ankara un poema satirico di Jan Bohmermann. A dare il via libera alla sua incriminazione è stato proprio il cancelliere tedesco Angela Merkel. La decisione è stata presa di concerto dalla stessa Merkel, dal vice-cancelliere e dai Ministri di Interni, Giustizia ed Esteri (anche se all'ultimo ha fatto marcia indietro, a seguito del clamore mediatico sollevatosi).

Bohermann, 35 anni, aveva letto in diretta sulla tv pubblica tedesca Zdf un poema satirico nel quale  veniva espressamente detto che il leader turco avesse rapporti sessuali con le capre e guardasse film pedopornografici mentre reprime le minoranze, prende a calci i curdi e picchia i cristiani. 

Le proteste sono arrivate direttamente dalla capitale turca chiedendo l'incriminazione del comico in conformità alla legge vigente che prevede un reato di diffamazione di capi di Stato stranieri con una pena fino a 5 anni di carcere. Dopo aver approvato la richiesta turca, Angela Merkel ha sottolineato l'intenzione della Germania (che tra l’altro ospita una comunità turca di tre milioni di persone) di abrogare la norma.

Quel mondo della satira che ha atteso con ansia il verdetto della Cancelleria, si sarebbe mai spesa in difesa dei “valori europei” della libertà di stampa ed espressione? Sembra piuttosto che abbia ceduto al gioco sporco del presidente turco buttandoli nel cesso del realismo politico. Molto meglio tenersi stretto il partner strategico principale nella gestione dei flussi migratori dalla Siria piuttosto che avere cittadini liberi di pensare, ridire, criticare. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va
in crollo verticale nei sondaggi

Ciaone, Hollande. Il presidente se ne va


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU