"Accordi con i governi del Nordafrica"

La Merkel ha paura e copia Salvini: "Aiutarli a casa loro, difendere i confini"

Incalzata dalle polemiche su aggressioni, stupri e omicidi ad opera di profughi, la cancelliera dichiara che è necessario rafforzare la sicurezza alle frontiere

Redazione
La Merkel ha paura e copia Salvini: "Aiutarli a casa loro, difendere i confini"

Matteo Salvini e Angela Merkel. Composizione da foto ANSA

Incalzata dalle polemiche su aggressioni, stupri e omicidi avvenuti in Germania ad opera di profughi, nonché da componenti del suo stesso partito spaventate per l'avanzata nelle elezioni e nei sondaggi da parte della destra populista, la cancelliera tedesca ha pronunciato giovedì, relativamente al problema dell'immigrazione, parole che ai cittadini italiani non suonano certo nuove, perché proferite più volte da Matteo Salvini suscitando ironie e attacchi da parte di quei buonisti, soprattutto di sinistra ma non solo, che ora avranno forse qualche problema a reagire ancora nel medesimo inconsulto modo.

Angela Merkel ha infatti chiesto che l'Unione europea raggiunga accordi sui clandestini con i Paesi del Nordafrica. Arrivando al vertice Ue, ha sottolineato che questa misura deve combinarsi con politiche di sviluppo economico nei Paesi d'origine, per "dare opportunità alla gente". Già, accordi con i governi del Nordafrica e aiutarli a casa loro. Firmato: la buonista e accogliente cancelliera Merkel, non lo xenofobo razzista Matteo Salvini! "In generale, sviluppo, sicurezza, lotta contro i trafficanti di persone, devono andare sempre assieme", ha affermatola cancelliera sottolineando l'accordo raggiunto con il Niger, tra i cinque Paesi con cui l'Ue collabora in questo ambito assieme a Mali, Senegal, Etiopia e Nigeria, e affermando la necessità di frenare gli immigrati già in questo Paese perché non arrivino ad attraversare la Libia, da cui partono per l'Italia.

Proprio nel medesimo giorno in cui è stata diffusa la notizia di un rafforzamento dei controlli anti clandestini ai confini tedeschi con l'impiego di forze speciali, la cancelliera ha infine detto che è necessario rafforzare la sicurezza alle frontiere esterne dell'Ue. Ma come, non erano dei pazzi nazistoidi coloro che hanno innalzato barriere alle frontiere per difendersi dall'invasione? Non era da sanzionare quel dittatore di Viktor Orbán, che per primo aveva fatto innalzare dei "muri" al confine? Come si cambia facilmente opinione, per la paura di perdere la poltrona...

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU