"Rimpatriare i clandestini soccorsi in mare"

Viktor Orbán: "I campi profughi vanno costruiti al di fuori dei confini europei"

Il premier magiaro ha fatto notare il cambio di rotta di molti colleghi, che ora concordano sulla necessità di difendere le frontiere esterne dell'Unione europea

Redazione
Viktor Orbán: "I campi profughi vanno costruiti al di fuori dei confini europei"

Orbán a Bruxelles. Foto ANSA

"La posizione dell'intera Ue dovrebbe essere quella che i campi profughi vadano costruiti al di fuori dei confini europei": questa la proposta illustrata giovedì a Bruxelles dal premier ungherese Viktor Orbán, nel corso del vertice coi capi di Stato e di governo sul problema dell'immigrazione. Il primo ministro magiaro, rispondendo alla domanda di un cronista, ha affermato che pur non essendo ancora condivisa dalla maggioranza dei partecipanti, tale posizione sta prendendo sempre più piede, perché "gli eventi stessi stanno facendo sì che ci si debba muovere in tale direzione". Orbán ha fatto notare che mentre in precedenza dicendo queste cose si veniva "maledetti, disprezzati e umiliati, ora la linea è sempre più condivisa e coloro che la sostengono vengono considerati dei degni partner".

Il premier magiaro ha aggiunto che l'accoglimento della proposta ungherese sul rimpatrio dei clandestini soccorsi in mare andrebbe nella "direzione del buon senso". Orbán ha fatto notare che, mentre in precedenza "la maggior parte dei primi ministri erano disposti a discutere solo di azioni umanitarie per l'accoglienza degli immigrati, mentre era vietato parlare della protezione delle frontiere esterne dell'Unione europea, adesso la posizione di molti di loro - chiaro il riferimento ad Angela Merkel - è cambiata e questa seconda azione viene comunemente riconosciuta come una necessità".

Facendo riferimento al fallimento del piano sulle quote obbligatorie, Orbán ha infine fatto presente che ora a non ritenerlo più necessario è la stessa cancelliera tedesca, non solo gli ungheresi. "A ottobre 3,3 milioni di persone hanno liberamente scelto di dire no a questa imposizione, perché i nostri cittadini vogliono essere loro a poter decidere chi accogliere nei nostri confini. La stragrande maggioranza dei clandestini è costituita da migranti economici - ha concluso il premier magiaro - e non volerlo ammettere ha finora causato grossi problemi per tutti quanti".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU