Il retroscena di Libero

Il caso Mediaset indurrà Berlusconi a un'opposizione morbida?

Secondo il quotidiano milanese, il leader forzista avrebbe dato indicazione ai suoi di attenuare le polemiche contro il governo Gentiloni. Che potrebbe diventare un utile alleato nella strategia di contrasto alla scalata di Vivendi

Redazione
Il caso Mediaset indurrà Berlusconi a un'opposizione morbida?

Foto ANSA

La scalata di Vivendi su Mediaset potrebbe sortire effetti politici. E indurre Berlusconi a un’opposizione morbida, così morbida da risultare velleitaria, nei confronti del governo Gentiloni. Secondo un retroscena riportato da Libero, nella riunione di Arcore per definire la strategia difensiva da opporre all’avanzata di Bollorè, Berlusconi avrebbe dato precise indicazioni ai maggiorenti di Forza Italia circa la necessità di silenziare le polemiche contro il governo. Almeno fino a quando non sarà passata la bufera “bretone”.

L’obiettivo è contare sull’appoggio governativo, in nome della difesa dell’italianità delle aziende. Il tema di fondo è certamente reale, l’impressionante shopping estero ha cambiato il volto dell’economia italiana. Per il quotidiano milanese l’intervento del ministro Carlo Calenda, il quale ha parlato di “scalata ostile”, sarebbe avvenuto dopo una consultazione telefonica con Gianni Letta o addirittura dopo un contatto tra il Cavaliere e Gentiloni. Che l’esecutivo abbia o meno gli strumenti normativi per contrastare un’operazione di mercato o che possa esercitare solo un’opera di persuasione, poco cambia. L’obiettivo è serrare i ranghi per limitare i danni, anche con il contributo del governo Pd.

A consigliare un atteggiamento collaborativo con la controparte, ci sarebbe anche la questione del ricorso di Berlusconi alla Corte europea dei diritti dell’uomo circa la retroattività della legge Severino, per mezzo della quale era stato espulso dal parlamento. Il 21 dicembre scadono i termini entro i quali l’Italia può presentare eventuali osservazioni in merito. In altre parole il governo potrebbe allungare i tempi, chiedere un nuovo rinvio. Che nei fatti precluderebbe a Berlusconi la possibilità di presentarsi alle eventuali elezioni anticipate in primavera.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU