Ha colpito in testa anche una guardia giurata

Voleva dormire a scrocco: straniero devasta l'ospedale di Gallarate

Un polacco di 26 anni voleva dormire all'interno del Pronto Soccorso, ma quando ha capito di non poterlo fare ha distrutto le vetrata della portineria e ha colpito un agente di sicurezza intervenuto per calmarlo

Ismaele Rognoni
Renzi distrugge la sanità: 11 milioni di italiani rinunciano a curarsi

Il corridoio di un ospedale. Foto ANSA

Martedì scorso un polacco di 26 anni, dopo aver ricevuto il divieto di dormire all'interno dell'Ospedale di Gallarate, ha letteralmente dato di matto distruggendo dapprima la vetrina della portineria ospedaliera e colpendo subito dopo una guardia giurata intervenuta per calmarlo. 

Ha anche tentato di colpire i poliziotti giunti sul posto, ma è stato prontamente arrestato e trasportato nel carcere di Busto Arsizio. E' accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento aggravato. A quanto si è appreso, poche ore prima, lo stesso 26 enne aveva danneggiato alcuni computer all'interno dell'aeroporto internazionale di Malpensa.


"Complimenti alla Forze dell’Ordine", commenta il candidato leghista alle Regionali Giampiero Reguzzoni, consigliere regionale uscente; "ma ancora una volta siamo davanti ad un cittadino straniero che delinque da noi per soddisfare pretese che non avrebbe nemmeno nel suo paese d’origine. Chi pagherà questi danni? Probabilmente i lombardi ma il conto dovrebbe essere mandato alla Boldrini. Con la libera circolazione dei cittadini in Europa non sarà neppure facile la sua espulsione. L’Europa ci dà solo oneri e nessun vantaggio. Unica speranza è che un nuovo Governo di Centrodestra possa aiutare il futuro governatore di Regione Lombardia Attilio Fontana a completare il percorso di autonomia iniziato dalla Giunta Maroni".

 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette
Si prostituivano donne italiane e straniere

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito
dobbiamo ancora adeguarci al loro "stile di vita"?

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU