era a ridosso di un cantiere

La Roma della Raggi cade a pezzi: cede la strada, sei auto inghiottite

Molte famiglie sono rimaste senza acqua corrente e sono state rifornite da due autobotti. Ma nessuno ha controllato i progetti, prima di autorizzarli?

Redazione
La Roma della Raggi cade a pezzi: cede la strada, sei auto inghiottite

Insolito regalo di S. Valentino per i romani. Sei automobili sono state inghiottite dall'asfalto nel pomeriggio a Roma, nel quartiere Balduina, dove è crollata una parte di strada a ridosso di un cantiere. In quel momento nessuna persona si trovava sul posto e non si registrano feriti. La voragine si è aperta intorno alle 17.30 in via Livio Andronico.


La strada è stata chiusa al traffico e la zona completamente isolata dai soccorritori, anche per il rischio di ulteriori cedimenti. Ancora da chiarire le cause del crollo. Non si esclude che a provocarlo possano essere essere state infiltrazioni d'acqua o che possa esserci un collegamento con il cantiere. Evacuati a scopo precauzionale i due palazzi vicini ed effettuate le verifiche di stabilità.


Ha ceduto anche una condotta, subito messa in sicurezza, ma molte famiglie sono rimaste senza acqua corrente e sono state rifornite da due autobotti. La sindaca Virginia Raggi è accorsa sul posto. "La prima cosa che faremo è accertare le responsabilità. Il responsabile dovrà pagare", ha detto. Possibile, però, che nessun tecnico del Comune, prima di dare l'autorizzazione a scavare, abbia controllato eventuali criticità? E sì che dalla foto ANSA che riproduciamo era sin troppo evidente che gli scavi fossero eccessivamente a ridosso della strada...


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"
"hanno abbandonato chi aveva bisogno di aiuto"

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"

A Strasburgo "processo" a Conte. "Burattino di Lega e M5S". Salvini: "Insulti vergognosi"
La replica del premier: "Io burattino? Forse lo è chi risponde alle lobby"

A Strasburgo "processo" a Conte. "Burattino di Lega e M5S". Salvini: "Insulti vergognosi"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU