Vietato difendersi

Il Consiglio d'Europa attacca l'Ungheria: "Preoccupati per la legge contro Soros"

Le istituzioni europee in campo a difesa del loro padrone, affidano il proprio lamento a tal Muiznieks che sarebbe il commissario europeo dei diritti umani

Redazione
Il Consiglio d'Europa contro l'Ungheria: "Preoccupati per la legge contro Soros"

George Soros

Le istituzioni europee difendono il proprio padrone e si scagliano contro l'Ungheria, che osa ribellarsi alle imposizioni pro invasione. "Sono estremamente preoccupato per il pacchetto legislativo annunciato dal governo ungherese con il nome di 'Stop Soros'. Se approvato dal parlamento introdurrà ulteriori restrizioni arbitrarie all'indispensabile lavoro delle ong e dei difensori dei diritti umani in Ungheria" ha detto giovedì il Nils Muiznieks, commissario dei diritti umani del Consiglio d'Europa, un burocrate al servizio del miliardario americano che l'ha messo dov'è, altrimenti sarebbe soltanto un signor nessuno.

"Il pacchetto di leggi proposto dal governo introduce oneri amministrativi e finanziari che limitano la libertà d'associazione", ha affermato questo Muiznieks, lamentandosi del fatto che tali "restrizioni non possono essere considerate necessarie in una società democratica e sono quindi contrarie con gli standard internazionali". A detta del commissario il pacchetto nel suo insieme è "stigmatizzante e senza dubbio avrà un effetto dissuasivo sulle ong ma anche sui donatori e sulle persone che lavorano per e con queste entità". Un'appassionata difesa d'ufficio, da buon burattino che esegue tutti gli ordini dello 'squalo'.

Il signor nessuno Muiznieks si dice anche allarmato per "il crescente uso da parte del governo di una retorica che dipinge le ong e i migranti come minaccia alla sicurezza nazionale". Questo commissario di un'Ue al soldo di Soros non si capacita del fatto che il governo e il parlamento magiaro vogliano difendere i propri cittadini ed essere padroni in casa propria, e chiede "ancora una volta alle autorità di astenersi dal penalizzare, stigmatizzare o svantaggiare in qualsiasi modo le ong, incluse quelle che lavorano sulle migrazioni, e di ripristinare una situazione positiva per il lavoro dei difensori dei diritti umani".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare
allupato come una bestia, salta addosso a quarantenne

Roma, senegalese tenta di stuprare una donna. Gli inquilini lo fanno arrestare

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"
Rivelazioni agli atti dopo lettera dal carcere di Biella

Detenuto marocchino vuota il sacco: "Ecco chi ha fatto fuggire Igor"

Ronaldo e Messi nel mirino dell'Isis
non risparmiano nemmeno gli sportivi!

Ronaldo e Messi nel mirino dell'Isis


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU