dal marocco all'arabia saudita

Fondamentalisti islamici all'attacco: al bando cinema, concerti e filosofia

E noi dovremmo interagire con questa gente? "Al cinema si proiettano film osceni, corrotti e atei" che "hanno l'obiettivo" di cambiare la cultura araba", ha detto in un'intervista il muftì di Riyad

Redazione
Fondamentalisti islamici all'attacco: al bando cinema, concerti e filosofia

Prima ci s'è messo il Marocco, che ha pubblicato un manuale di educazione islamica in cui si mette al bando la filosofia perché "essenza della degenerazione e contraria alla profezia di Maometto"; ora tocca all'Arabia Saudita, wahhabita, che sostiene che i  concerti e il cinema corrompono la morale, distruggono i valori e esortano alla promiscuità". Lo ha dichiarato il gran muftì Abdelaziz al Sheij, massima autorità religiosa dell'Arabia Saudita. "Al cinema si proiettano film osceni, corrotti e atei" che "hanno l'obiettivo" di cambiare la cultura araba", ha detto in una intervista televisiva.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU