Integrazione impossibile

Sardegna, violenta rivolta dei clandestini: vogliono soldi, cibo africano e tv in camera

A Sadali protestano armati di bastoni e minacciano il proprietario del resort. Noi con Salvini: il prefetto blocchi subito l'arrivo di nuovi immigrati

Redazione
Sardegna, violenta rivolta dei clandestini: vogliono soldi e la tv in camera

La rivolta dei clandestini a Sadali. Da sardegnaoggi.it

Rimane altissima la tensione all'Hotel Janas di Sadali, piccolo centro al confine tra le province di Cagliari e Nuoro, struttura che da tempo ospita clandestini richiedenti asilo. Fra domenica e lunedì si è sviluppata a protesta di alcuni immigrati ospiti della struttura che pretendevano soldi, cibo africano, acqua in bottiglietta, un pullman che li porti giornalmente a Cagliari e un televisore in ogni camera. Due uomini, di 19 e 20 anni, avrebbero anche minacciato il padre del titolare dell'hotel, scagliandosi contro la sua auto, e una cuoca. I carabinieri di Sadali e della compagnia di Isili hanno denunciato per danneggiamento e minacce due nigeriani ospiti della struttura. per riportare la calma, agli aspiranti profughi è stata data rassicurazione sulla qualità dell'acqua ma è stato anche spiegato che alcune richieste non potevano essere accolte. Lo scorso anno un gruppo di immigrati ospiti dello stesso hotel aveva inscenato una rivolta, arrivando anche a spostare i cassonetti dei rifiuti per bloccare l'ingresso all'albergo. Da qualche giorno circa trenta stranieri presenti nella struttura hanno ripreso a manifestare, una protesta che avviene durante i pasti: piatti gettati a terra e discussioni sedate dei carabinieri.

"Sadali è solo l'inizio. Il Governo deve intervenire per salvare la Sardegna dall'invasione degli immigrati e dalla grave emergenza sicurezza". Lo afferma in una nota il portavoce di Noi con Salvini in Sardegna, Daniele Caruso: "La rivolta degli immigrati clandestini armati di bastoni, al centro Janas di Sadali, conferma le nostre preoccupazioni su ordine pubblico e sicurezza in Sardegna. Gli sbarchi continui degli immigrati clandestini nell'Isola non fanno che aumentare il problema e la nostra preoccupazione. Le istituzioni coinvolte e la stampa connivente cercano di tenere nascosti all'opinione pubblica simili episodi, nonostante il massiccio dispiegamento di forze dell'ordine in azione proprio in queste ore per sedare la rivolta. Pretendiamo - prosegue Caruso - che il Prefetto intervenga immediatamente presso il Governo per bloccare eventuali ulteriori deportazioni di clandestini in Sardegna e che il Parlamentare del PD e Sindaco di Sadali faccia chiudere subito il centro di accoglienza Janas. La catastrofe è preannunciata e se la situazione degenererà, i responsabili non potranno tirarsi indietro. Ormai non è più il tempo di tergiversare, bisogna arginare immediatamente il pericolo per la sicurezza della cittadinanza".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane
alassio: immigrati picchiano e derubano

Arriva la banda del bonus vacanza: tutte risorse africane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate
Dati choc dell'università Milano-Bicocca. Il maggior numero tra le egiziane

Scandalo infibulazione: in Italia 80mila donne mutilate

Pavia: furto e ricettazione. Denunciate cinque "risorse"
menato il responsabile del magazzino sephora

Pavia: furto e ricettazione. Denunciate cinque "risorse"

Immigrati in fuga: 22 rintracciati a Udine
12 si dichiarano minorenni

Immigrati in fuga: 22 rintracciati a Udine

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU