la rivolta dei baklava

La Turchia boicotta il pistacchio: "Non si lucri sul Ramadan"

Durante il mese sacro islamico i fornitori lo vendono almeno al doppio per specularci. Associazione locale dice basta

Redazione
La Turchia boicotta il pistacchio: "Non si lucri sul Ramadan"

Foto ANSA

In Turchia sarà un Ramadan senza pistacchio. Durante il mese sacro islamico, durante il quale i fedeli digiunano dall'alba al tramonto per poi concedersi pasti comunitari nelle ore di buio, i baklava - tradizionali dessert locali a base di miele e noci - saranno conditi con nocciole e mandorle, escludendo invece il pistacchio a causa delle speculazioni sul suo prezzo.


Ad annunciare il boicottaggio è il capo dell'Associazione dei produttori (Baktad), Mehmet Yildirim, secondo cui il costo del pistacchio comprato direttamente dai produttori è di 60 lire al chilo (circa 12 euro), mentre durante la festività i fornitori lo vendono almeno al doppio.


"Prezzi del genere non sono né morali né legali, quindi abbiamo deciso di non vendere baklava al pistacchio durante il Ramadan per contrastare i grossisti e gli speculatori", ha spiegato ai media locali Yildirim, annunciando un incontro in settimana con il ministro dell'Agricoltura. In Turchia, il settore occupa circa 50mila persone.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

"Basta Macron". E a Cholet i pompieri giran le spalle al prefetto
i vigili del fuoco abbandonano una celebrazione ufficiale

"Basta Macron". E a Cholet i pompieri giran le spalle al prefetto


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU