l'altra rotta dell'invasione, quella meno conosciuta

La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia

Negli ultimi mesi sono giunti circa cinquemila immigrati provenienti dal Medio Oriente, in primo luogo da Iraq, Iran, Afghanistan e Pakistan

Redazione
La Croazia blinda le frontiere: è boom di clandestini dalla Bosnia

In Croazia tutte le forze dell'ordine e la polizia di frontiera lungo i confini con la Bosnia, dalla Croazia centrale fino a Dubrovnik nel sud Adriatico, hanno ricevuto nelle scorse settimane ordini di rafforzare i controlli per il crescente afflusso di clandestini che si registra in Bosnia-Erzegovina. Lo scrive il quotidiano di Zagabria Jutarnji list.


"Per quanto la situazione non sia paragonabile a quella di due o tre anni fa, desta pur sempre molta preoccupazione", ha spiegato al giornale una fonte della polizia di confine croata ben informata, chiedendo l'anonimato. Recentemente il ministero degli Interni ha indetto un'asta per l'acquisizione di 60 veicoli fuoristrada, adatti a monitore la lunga e montuosa frontiera croato-bosniaca. Dopo la chiusura due anni fa della rotta balcanica, negli ultimi mesi si è aperto un nuovo itinerario che tocca Albania, Montenegro e Bosnia-Erzegovina.

Da lì i clandestini cercano con mezzi di fortuna di passare in Croazia e in Slovenia per raggiungere poi i Paesi occidentali. Secondo dati ufficiosi, in Bosnia negli ultimi mesi sono giunti circa cinquemila clandestini provenienti dal Medio Oriente, in primo luogo da Iraq, Iran, Afghanistan e Pakistan. Stime della polizia slovena indicano che attualmente tra Grecia e Albania si trovano tra cinquanta e sessantamila migranti, mentre in Bosnia ne giungono giornalmente un centinaio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Immigrati, anarchici anti-Salvini occupano un edificio in val di Susa


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU