Matteo: allentaci le catene europee, siamo stremati.

Giovanni dAustria
Matteo: allentaci le catene europee, siamo stremati.
Ci abbiamo sperato. In molti. Non ostante Berlusconi, nell'ombra, non ci faceva stare tranquilli. E poi Mattarella, prono all'Europa e incurante del volere della gente, dei bisogni e della volontà di chi ha votato. Tuttavia, turando il naso come disse Montanelli un tempo, i 5Stelle avrebbero potuto essere un propulsore per cambiare le cose ma... da scettici e giustamente critici verso la dittatura europea, anche loro sono diventati morbidi e meno distanti da Bruxelles. Questo si paga. Il Popolo, e lo scrivo con al P maiuscola, non è un'entità, sono persone, siamo persone, singoli e singole, di età varia, che soffrono molto da decenni proprio per la follia di questa Europa che ci tiene incatenati. E' terribile che questi politici di Bruxelles siano tutti in allerta, tutti preoccupati che l'Italia non risollevi la testa, non possa prendere una boccata d'ossigeno. Questa è pura cattiveria, interesse dell'alta finanza che non guarda in faccia l'essere umano ma solo il profitto. Chi alza la voce è definito “populista”, come fosse una parolaccia. E' ora di smetterla. Siamo stremati. Non vediamo più il futuro. Matteo, fai la scelta più opportuna, fai tu... la gente crede in te. Resti l'ultima possibilità ma aiutaci ad allentare la catena europea perché fa male. Molto male.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Menoona Safdar, la ragazza residente in provincia di Monza e trattenuta in Pakistan dal 2017 contro la sua volontà, torna in Italia
trattenuta a forza dalla famiglia integralista

La giovane pakistana sequestrata torna in Italia. Grazie alla Lega

Il PD e quella opposizione “da cani”
STATE ATTENTI AI CANI FASCISTI, LA FOLLIA DEM

Il PD e quella opposizione “da cani”

Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane
contestano le nuove regole per le prestazioni agevolate

Scuola a Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU