BOLLETTINO CORONAVIRUS

Sicilia, 156 i pazienti di cui 53 ricoverati e 11 in terapia intensiva

Trenta denunciati nel Siracusano per aver violato le norme introdotte per contrastare il virus. Spicca il caso del tizio ...

Fabio Cantarella
Sicilia, 156 i pazienti di cui 53 ricoverati e 11 in terapia intensiva

Il quadro siciliano provincia per provincia

La situazione non è ancora critica ma c'è molta apprensione in Sicilia. Al momento sono 156 i casi di coronavirus accertati, 26 in più rispetto a ieri; dati comunicati dalla Regione Siciliana all'Unità di crisi nazionale. Questo il bollettino con i dettagli: 156 i pazienti, di cui 53 ricoverati (11 in terapia intensiva), 97 in isolamento domiciliare, quattro guariti e due deceduti. Questa la divisione nelle varie province: Agrigento, 19; Caltanissetta, 2; Catania, 68; Enna, 2; Messina, 9; Palermo, 32; Ragusa, 4; Siracusa, 9; Trapani, 11. Casi molto probabilmente più contenuti anche perché il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, sin dall'inizio in linea col collega della Lombardia Attilio Fontana, ha avuto il coraggio di anticipare di 24 ore il provvedimento del governo nazionale che ha poi esteso la zona rossa a tutto il territorio italiane.

Sul fronte amministrativo si registra una nuova ordinanza del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, atto che introduce ulteriori misure restrittive in materia di trasporti pubblici, ma anche controlli rivolti ad aeroporti, esercizi commerciali e attività alimentari all'aperto. Disposta la riduzione delle corse dei bus extraurbani che espleteranno corse solo nelle fasce orarie 05.30-9,00 , 13.30-16,00 e 17,00-19,00. Misure restrittive anche per il trasporto urbano, dalle ore 06,00 alle 21,00. Introdotto anche l'obbligo di disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutti i mezzi impiegati nel pubblico trasporto, sia via terra che per mare.

Infine, si registrano nuovi casi di soggetti denunciati per aver violato le normative introdotte per contrastare l'epidemia. Spicca, ad Augusta, il caso del tizio che voleva raggiungere la fidanzata con la quale aveva litigato poco prima al telefono. Sempre nel Siracusano, a Noto, 7 denunciati sorpresi a giocare a calcio, a Cassibile è stata trovata aperta una rosticceria e a Floridia un centro scommesse.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini
fotonotizia / quando la storia non insegna nulla ai giovani

La foto della vergogna: i centri sociali contro gli alpini

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace
la stampa tedesca fa proprio il linguaggio delle zecche rosse

Salvini a testa in giù. E la Sinistra tace

Satira e coronavirus...
per cercare di non impazzire

Satira e coronavirus...

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Milano in isolamento? Queste foto smascherano i furbetti
bastoni: “Nessun controllo alimenta trasgressioni ordinanze”

Coronavirus, Milano deserta. Ma di pattuglie

Coronavirus, non sono solo numeri...
Lombardia in quarantena - 8

Coronavirus, non sono solo numeri...

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU