Arrestati un anno fa

5 nigeriani hanno sequestrato una studentessa costringendola a prostituirsi

La giovane venne prelevata nel corso di una festa e poi rinchiusa in un'abitazione di Caltanissetta. Gli africani sono stati rinviati a giudizio

Redazione
5 nigeriani hanno sequestrato e violentato una studentessa costringendola a prostituirsi

Foto ANSA

Il gup di Caltanissetta Francesco Lauricella ha rinviato a giudizio giovedì 10 novembre cinque nigeriani accusati di avere sequestrato, violentato, sequestrato e costretto a prostituirsi una giovane studentessa universitaria. Dal 13 febbraio andranno a processo, davanti alla Corte d'assise di Caltanissetta Cross Agbai, 35 anni, Majesty Wibo, 32 anni, Amaize Ojeomkhhi, 28 anni, Lucky Okosodo, 24 anni e Lawrence Ko Oboh, 41 anni, accusati di sequestro di persona, riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione.

I cinque sono detenuti: il loro arresto scattò ala fine di novembre dello scorso anno dopo un blitz dei carabinieri di Caltanissetta. Secondo l'accusa la giovane venne sequestrata nel corso di una festa e poi rinchiusa in un'abitazione del quartiere Angeli dove venne violentata e poi fatta prostituire. La ragazza, dopo cinque giorni, riuscì a fuggire approfittando, sempre secondo la ricostruzione degli investigatori, di una distrazione dei suoi aguzzini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU