identificato il folle sparatore

Sparatoria in una scuola USA: sale a quattro il numero dei morti

La sorella ha riconosciuto in diretta tv l'uomo ed ha chiamato i giornali. Sui motivi della mattanza le autorità ancora non si sbilanciano

Alfredo Lissoni
Sparatoria in una scuola USA: sale a quattro il numero dei morti

Sono quattro (e non tre, come riportato dai media italiani) le vittime della sparatoria nella scuola elementare di Rancho Tehama in California. Secondo i giornali americani fra i feriti si contano molti studenti e anche un bambino di sei anni. Anche il killer è rimasto ucciso, colpito dalla polizia. Si chiamava Kevin Janson Neal ed aveva 44 anni. Gli scolari feriti sono stati trasportati in elicottero negli ospedali dell'area. La sparatoria è avvenuta a Rancho Tehama, una comunità di 3.500 persone.

"L'uomo", scrive oggi il Los Angeles Times, "è stato identificato martedì sera, prima di essere ucciso, da un membro della sua famiglia, sua sorella, che ci ha telefonato dopo aver visto le immagini alla televisione. Sheridan Orr di Raleigh ci ha confermato che lo sparatore era suo fratello. La signora Orr ha detto che lei ed il resto della famiglia erano sconvolti nello scoprire in tv che era coinvolto un loro familiare". 


La donna ha anche detto che il fratello non possedeva armi, nemmeno per lavoro. Resta dunque ancora fitto il mistero sui motivi che hanno spinto l'uomo a questo a questo "giorno di ordinaria follia". Pazzia o terrorismo? Al momento non si sa. Sulla strage indaga anche l'FBI.


Nella foto, il macellaio di Rancho Terama

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea. Stop sanzioni, stop emigrazione!
I due paesi del Corno d’Africa hanno deciso di mettere fine allo stato di guerra

Eritrea: stop sanzioni, stop emigrazione!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU