“Sorriso, determinazione, idee, proposte, bimbi, famiglie, anziani e Futuro”

Questa è l'Italia che vogliamo

Sabato prossimo Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Cambiamo! si ritroveranno insieme a Roma (piazza San Giovanni, ore 15) per chiedere il voto del popolo e invocare la fine del governo Conte bis. Se riuscirà l'alleanza tra moderati e sovranisti, l'Italia avrà un'alternativa ai progetti irresponsabili e lobbystici appoggiati dalle sinistre

Giuseppe Brienza
Questa è l'Italia che vogliamo

A Roma, il 19 ottobre, tutti a piazza San Giovanni!

A Roma sabato prossimo saremo una folla mai vista negli ultimi anni in Italia in piazza San Giovanni. Il motto scelto dalle forze politiche che hanno promosso o hanno aderito alla manifestazione, cioè Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Cambiamo!, è quello giusto: "Orgoglio italiano!". L’orario è impegnativo (dalle ore 15 alle 19) ma, come la storia insegna, per chiedere il rispetto dei propri diritti è necessario lottare e sacrificarsi. Si tratta di lanciare la sfida del centrodestra nella “piazza della sinistra” riempiendo il luogo-simbolo della festa del Primo maggio organizzata (con il sostegno pubblico) da Cgil, Cisl e Uil.

Dal palco si alterneranno fra gli altri Giovanni Toti (Cambiamo!), Antonio Tajani (vicepresidente di Forza Italia) ed i leader di FdI Giorgia Meloni e lega Matteo Salvini per guidare pacificamente la nuova e, plasticamente visiva, spallata al governo-farsa del Conte bis. Prenotati 5 treni speciali da tutta Italia e 400 pullman.
Ma in nome di chi e di cosa il centrodestra si candida alla guida del Paese? Anzitutto per proporre una politica economica diametralmente opposta a quella avanzata dal governo in carica, che emerge in tutta la sua miopia dalla Nota economica del Def. Una politica che colpirà negativamente famiglie e imprese portando probabilmente (se non cambieranno le cose) l’Italia nella spirale della recessione. Per questo convince il “poker” di valori che Matteo Salvini ha messo in campo lanciando la piazza del 19 ottobre: “Bimbi, famiglie, anziani e Futuro: è questa è l'Italia che stiamo preparando”. Durante la manifestazione saranno anche raccolte le firme per chiedere le dimissioni del sindaco di Roma Virginia Raggi (M5S).

Siamo convinti sarà, come ha detto il governatore della Liguria e leader di Cambiamo! Giovanni Toti, la “piazza che segnerà una vera e propria svolta nel centrodestra”. Necessario partecipare per cercare di uscire finalmente “dall’attuale fase di democrazia solo nominale e tornare a dare piena sovranità al popolo italiano, secondo lo spirito della Costituzione” [Rete Famiglie-Roma, “Il 19 ottobre (sempre col Tricolore) in piazza a Roma”, in www.retefamiglieroma.it, comunicato del 2 ottobre 2019].

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Maltempo in Lombardia, Conte se ne fotte
il governo respinge lo stato d'emergenza

Maltempo in Lombardia, Conte se ne fotte

La politica secondo Povia
Cornaredo, a rischio i lavoratori della Raben Sittam
Scurati (Lega): “Piena solidarietà ai lavoratori”

Cornaredo, a rischio i lavoratori della Raben Sittam

Calderoli: "Il fascismo c'è. Ed è rosso"
"s'è visto a bologna, contro salvini"

Calderoli: "Il fascismo c'è. Ed è rosso"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU